Petrella, sindaco Castel Volturno: “Il Napoli non ha ancora richiesto l’albergo per il ritiro”

Petrella, sindaco Castel Volturno: “Il Napoli non ha ancora richiesto l’albergo per il ritiro”

di Mattia Fele

Ci sono ancora dubbi riguardo alla ripresa del campionato, in primis quelli legati all’attualità del protocollo di sicurezza. Non si è ancora certi su cosa fare in caso di positività di un calciatore, e non mancano i dibattiti in merito. Nel frattempo, i calciatori del Napoli si allenano individualmente e cercano di farsi trovare pronti ad ogni evenienza. Il centro di Castel Volturno ha riaperto in questa occasione. A questo proposito, in diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Luigi Petrella, sindaco di Castel Volturno. 

LEGGI ANCHE – > Castel Volturno, giocatori contrari al ritiro nell’hotel: la situazione

Le parole di Petrella

“Al momento questa è la notizia che ho: non perviene nessuna comunicazione del calcio Napoli nella richiesta della struttura dell’albergo. Se in tarda mattinata è arrivata la richiesta, non lo so, ma fino a questa mattina non c’era alcuna richiesta. Forse erano in attesa della decisione tra il CTS e la Federcalcio per quanto riguarda l’inizio della ripresa degli allenamenti al 18 maggio. Alternativa al Golden Tulip? La società ha sempre avuto piena disponibilità di quella struttura. Giustamente era chiusa perché così ha deciso la proprietà, ma se il calcio Napoli formalizza la richiesta di quell’albergo, non penso ci siano difficoltà nell’adoperarsi per dare ospitalità agli atleti.

Bisognerà fare la sanificazione, adoperarsi per avere i sistemi di sicurezza e credo sia possibile essere pronti per lunedì. Gli addetti ai lavori, mi dicono che non è ancora giunta comunicazione, nonostante avessero già dato disponibilità. In passato ho avuto contatti con i responsabili della struttura e mi chiesero di poter fare manutenzione e abbiamo dato piena disponibilità. E’ sempre difficile controllare un territorio che ha tante difficoltà, di certo impiegheremo qualsiasi controllo per evitare assembramenti anche all’ingresso della struttura. Dobbiamo fare il possibile affinché questo non accada, invito i tifosi ad essere cauti ed evitare assembramenti che creano difficoltà anche a noi”.

 

SEGUICI ANCHE SU TWITTER 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy