Padovan: “Non c’è mai limite al peggio, ci sono tre grandi problemi”

Padovan: “Non c’è mai limite al peggio, ci sono tre grandi problemi”

di Claudia Vivenzio

Il giornalista Giancarlo Padovan ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al Napoli e alla sconfitta di ieri contro l’Inter

Napoli-Inter, Padovan: “Stagione demoniaca”

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto il giornalista Giancarlo Padovan:

17 punti in meno alla passata stagione e tanti gol subiti in più, stagione demoniaca e che può sempre riservare il peggio, perché al peggio non c’è mai fine. Sabato il Napoli deve andare a giocare a Roma contro la Lazio, non so cosa possa uscirne, la situazione sta diventando allarmante. Si parla ancora di Europa, ma forse conviene riassestare una squadra in assoluta crisi. Non so come Gattuso possa dire che il Napoli ha fatto quel che bisognava fare, hanno regalato 3 gol clamorosi con 3 errori clamorosi. Ci sono giocatori in grande crisi come Fabian Ruiz, ma lo stesso Insigne nei primi 10′ ha avuto due occasioni sprecate

I tre problemi

Tre cose che più azzoppano il Napoli? E’ venuta meno la qualità tecnica, mancanza di un giocatore di centrocampo che detta i tempi e per finire la difesa dovuto anche alle assenze: Ghoulam, Malcuit, Maksimovic e Koulibaly. Il San Paolo gioca contro, non ho udito nessun coro a sostegno se non un po’ di frastuono dopo il gol di Milik, poi ho sentito un pubblico esigente, non ho visto, invece, pubblico nello stadio: mi sono permesso di scrivere che lo stadio era mezzo vuoto. E’ un momento molto difficile e questo è un minus, i giocatori hanno paura del San Paolo, nelle ultime tre partite hanno perso. Lo stadio è diventato un giudice implacabile per il trend negativo. Ci vorrebbe una scossa dalla parte del pubblico 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. infodeg_5257949 - 5 mesi fa

    Se Gattuso continuerà ad affidarsi a due ectoplasmi come Fabian e Insigne, altro che Europa; mi guarderei alle spalle. E l’ineffabile “putecaro” va a preparare la tavola per le vacanze, con la fame che abbiamo oggi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy