Ottaiano: "Insigne in tribuna mai! Milik non segna perché sente poca fiducia"

Ottaiano: "Insigne in tribuna mai! Milik non segna perché sente poca fiducia"

L’ex agente di Insigne così su Genk-Napoli.

di Francesco Green

Antonio Ottaiano, ex procuratore di Lorenzo Insigne, è intervenuto nel corso del “Processo” di Sportiva in diretta su Radio Sportiva. Ecco quanto riportato:

“Genk-Napoli è stata una partita strana: in questo caso non è un brutto risultato aver portato via un punto da una trasferta di Champions League, ma in campo le due rose non erano minimamente paragonabili. Il Napoli doveva fare qualcosina in più, il rammarico c’è. Esclusione di Insigne? Le parole di Ancelotti mi hanno lasciato perplesso tanto: non significa nulla che l’ha visto meno brillante del solito, non si capisce se è un fattore fisico o un modo solo per incitarlo a far meglio. Uno come Lorenzo va tenuto al massimo in panchina, altro che Tribuna”.

Su Lozano: “Ogni volta che ha giocato ha offerto prestazioni non all’altezza, penso che abbia qualche problema di adattamento con la sua nuova squadra. E’ un calciatore che agisce come esterno, non come seconda punta e ha ancora bisogno di ambientarsi appieno in questa nuova realtà. Il fatto che sia spesso schierato fuori ruolo non lo aiuta di certo a far meglio. Il messicano è un giocatore dalle indubbie qualità, ora ha solo bisogno di fiducia. L’attacco del Napoli in questo momento non ha calciatori imprescindibili, Insigne e Mertens si alternano a vicenda, ma uno dei due comunque dovrà sempre essere schierato dal tecnico. Questi due attaccanti aiutano gli altri anche dal punto di vista mentale”.

Su Milik: “I gol che sta sbagliando è perché il polacco ha poca fiducia nei suoi mezzi, la scorsa estate la società cercando una punta per sostituirlo gli ha dato un senso di profonda sfiducia”.

Redazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy