Aia, Nicchi: “Gli arbitri sono la certezza che tiene in piedi il sistema. FIGC? Servono elezioni”

Il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla classe arbitrale

di Redazione
Nicchi Commisso Juventus-Fiorentina

Intervenuto durante il raduno dedicato ai direttori di gara, andato in scena oggi a Coverciano alla vigilia dell’inizio del prossimo Campionato di Serie A, il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla classe arbitrale.

”In un momento drammatico per il calcio come questo, per la tragedia di Genova, per i vertici federali ancora da definire, per il caos che c’è, gli arbitri rappresentano una certezza che tiene in piedi tutto il sistema. Parte una stagione importante ma pure piena di punti interrogativi. Ci aspettiamo di ricostituire la Federazione perché così non si può andare avanti, servono al più presto le elezioni e senza fare calcoli. Noi considerati dei ‘ribelli’ pretendiamo di andare al voto democratico. La Figc non può prendersi questo momento di vacanza nei rapporti, io finora ho parlato solo due volte con il commissario Fabbricini, inutilmente. E dire che gli arbitri, per quanto fanno per il calcio, meriterebbero una rappresentanza del 4%: hanno il dovere di soddisfare questa nostra esigenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy