Nazionale, Di Biagio: “Insigne certezza, Jorginho e Verratti possono coesistere. Su Balotelli…”

Nazionale, Di Biagio: “Insigne è una certezza, Jorginho e Verratti possono coesistere. Su Balotelli…”

di Redazione
Di Biagio Spal

Il Commissario Tecnico della Nazionale italiana Gigi Di Biagio ha presentato oggi in conferenza stampa le due amichevoli che aspettano gli azzurri la prossima settimana. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni: “Il risultato è importante, ma deve essere una conseguenza di quello che faremo in campo. Il primo obiettivo è giocare bene e imporre il nostro modo di giocare, se si giocano bene 10 partite 8 si vincono. Giocare bene per me vuol dire avere il coraggio di andare nella metà campo avversaria indipendentemente dal valore delle squadre che andiamo ad affrontare. Vuol dire mandare i terzini all’attacco, andare a pressare alti gli avversari e non avere nessuna paura di andare ad affrontare giocatori di primissimo livello. Questo è un gruppo coeso, formato da calciatori che ho visto crescere. Dobbiamo ripartire immediatamente con la convinzione giusta, non siamo al livello delle nazionali più forti al mondo, ma neanche tra le peggiori”.

Sulle convocazioni: “Con un po’ di pazienza si può ricreare una squadra importante, ci stanno tanti giovani che stanno crescendo. Ho convocato Cutrone per le prestazioni, per il suo entusiasmo, per il fatto che ha fatto tutta la trafila in maglia azzurra dall’Under 15 e sa perfettamente cosa gli si chiede. Insigne è una certezza e stiamo ritrovando Belotti. Jorginho e Verratti possono coesistere in campo”.

Su Balotelli: “Continuerò a seguirlo – assicura Di Biagio – e vedremo quello che succederà nei prossimi mesi. I gol sono molto importanti per gli attaccanti, ma poi devono essere conditi dalle prestazioni. Ho fatto le mie valutazioni e ho deciso per il bene della squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy