Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Dal tennis al calcio, Nargiso: “Napoli, ecco perché Spalletti è l’uomo giusto. E su Insigne…”

Lorenzo Insigne (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Diego Nargiso, ex tennista partenopeo ed ora coach e commentatore televisivo, è intervenuto ai microfoni di Tennis Fever per un’intervista a tutto campo in cui ha parlato anche della squadra azzurra. Di seguito un estratto delle sue...

Redazione

Diego Nargiso, ex tennista partenopeo ed ora coach e commentatore televisivo, è intervenuto ai microfoni di Tennis Fever per un’intervista a tutto campo in cui ha parlato anche della squadra azzurra. Di seguito un estratto delle sue dichiarazioni riguardo il Napoli, Spalletti e Insigne.

"Il Napoli non può e non deve prescindere da Insigne"

 Foto by Getty

Foto by Getty

Ecco le parole rilasciate da Nargiso a Tennis Fever:

Sulla stagione del Napoli

“Credo che il Napoli quest’anno, se non avesse avuto tutti quegli infortuni, si sarebbe giocato fino alla fine la possibilità di vincere lo Scudetto”.

Su Spalletti

“Sono molto contento dell’arrivo di Spalletti, perché stimo tantissimo questo allenatore. Penso che sia un tecnico con le spalle larghe, che grazie alla sua dialettica ha la possibilità di competere con i nostri giornalisti e con il nostro ambiente. Inoltre, è l’allenatore che ha fatto più punti in Italia negli ultimi anni di Serie A e ha centrato 11 volte su 12 la qualificazione in Champions League. Questo la dice lunga su che allenatore ha preso il Napoli”.

Su un possibile intervento di Spalletti nella questione 'rinnovo Insigne'

“Assolutamente sì, secondo me il Napoli non può e non deve prescindere dal suo capitano e Spalletti credo che farà di tutto per far sì che Insigne rinnovi e finisca la carriera in azzurro. Lorenzo merita di finire la carriera a Napoli, magari con un grandissimo risultato a casa sua, dopo che per tanti anni ha tirato la carretta anche un po’ da solo o insieme ad altri pochi”.

Il sogno

“Io sono malato della nostra squadra e non posso fare altro che sperare che ci regali quello che aspettiamo da tanto tempo, cioè un nuovo Scudetto. Il titolo che manca dai tempi di Diego Armando Maradona. Sarebbe il terzo, tre è il numero perfetto (ride, ndr). Credo che ci siano tutti i presupposti visto il cammino degli ultimi tempi”.