NAPOLI. «Sapete cosa temo della sfida L’Uefa cambia le qualifi cazioni, ma le “soste” restano di sa

NAPOLI. «Sapete cosa temo della sfida L’Uefa cambia le qualifi cazioni, ma le “soste” restano di sa

di Redazione

NAPOLI. «Sapete cosa temo della sfida L’Uefa cambia le qualifi cazioni, ma le “soste” restano

di sabato con la Roma? Il ritorno dei giocatori

dalle maledette nazionali. Temo la

poca concentrazione, però questo non

deve diventare un alibi». La preoccupazione

del presidente del Napoli Aurelio

De Laurentiis è giustificata e soprattutto

condivisa con la maggior parte dei dirigenti

delle big e con il proprio allenatore.

Già, Maurizio Sarri è spesso critico nei

confronti del calendario internazionale:

«Si parla di pausa per le Nazionali, ma

non esiste una sosta se rientrano giocatori

con dieci mila chilometri di trasferte

alle spalle. Non è giusto che i giocatori

vadano via 10 giorni per giocare contro

Gibilterra o Malta. Va trovata una collocazione

per le nazionali che non condizioni

il calendario dei club».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy