Caos Juve-Napoli, gli azzurri presentano ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport. I dettagli

di Giovanni Ibello

Il Napoli ha presentato ufficialmente ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport per ribaltare i precedenti gradi di giudizio che lo hanno visto soccombere e dunque riottenere il punto di penalizzazione per la mancata disputa di Juventus-Napoli, gara che si sarebbe dovuta giocare lo scorso 4 ottobre. La partita, inoltre, seguendo le ragioni dei legali partenopei, va assolutamente rigiocata per la sussistenza di una causa di forza maggiore (che ha impedito l’evento) prevista dall’Art. 55 delle NOIF.  Ecco quanto evidenziato della nota: “Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso presentato dalla S.S.C. Napoli S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio, la Juventus F.C. S.p.A., La Lega Nazionale Professionisti Serie A, nonché, ove occorra, la Corte Sportiva d’Appello presso la FIGC e il Giudice Sportivo presso la Lega Nazionale Professionisti di Serie A”.

(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Il comunicato prosegue così: “Il ricorso riguarda l’annullamento della decisione della Corte Sportiva d’Appello Nazionale della FIGC, adottata con C.U. n. 14 del 10 novembre 2020, confermativa della decisione del Giudice Sportivo Nazionale presso la Lega Nazionale Professionisti di Serie A, adottata con C.U. n. 65 del 14 ottobre 2020 (anche essa oggetto della presente impugnazione), con cui è stata irrogata, a carico della società ricorrente, la sanzione della perdita della gara Juventus-Napoli (che si sarebbe dovuta disputare in data 4 ottobre 2020) e della penalizzazione di un punto in classifica”.

Clicca qui per essere sempre aggiornato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy