Tamponi Napoli, Mirone: “Da ora solo un test a settimana, pensiamo alla ripresa a metà giugno”

Tamponi Napoli, Mirone: “Da ora solo un test a settimana, pensiamo alla ripresa a metà giugno”

di Sabrina Uccello
Mirone Napoli coronavirus
In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Vincenzo Mirone, Professore Ordinario di Urologia dell’Università degli studi di Napoli Federico II, responsabile scientifico della consulta medica SSC Napoli e responsabile degli screening attraverso tamponi Covid-19 per lo staff ed i giocatori del SSC Napoli: “Da ora faremo un solo test a settimana per accertarci che i nostri giocatori siano costantemente negativi al Covid-19. Dovrà essere il CTS a dare linee guida, ed è un discorso che vale per tutta l’Europa. Attualmente sappiamo che ci sono da fare i 2 tamponi pre e poi quelli infrasettimanali. Sul ritorno al domicilio, si vedrà. Cosa farei io? Un check prima delle partite va fatto, ma è una mia opinione condivisa da tanti esperti e scienziati. Mi coprirei molto più le spalle all’inizio che dopo”.

La routine spiegata da Vincenzo Mirone

Mirone Napoli coronavirus

“Mi ha colpito molto leggere 300 persone che ruotano attorno ad una partita, è un numero enorme. Esistono varie opinioni, tutte le squadra italiane riprenderanno il 18, il che vuol dire pensare a metà giugno per la ripresa del campionato. Intanto possiamo vedere gli altri che già riprendono, rubando qualche esperienza. Finora si è fatto il giusto, abbiamo fatto i due prelievi pre ritiro, cominciamo il 18 ed abbiamo un mese di tempo fino alla metà di giugno. Continueremo con un controllo infrasettimanale per controllare eventuali diffusioni, la cosa più saggia è fare una valutazione pre partita per mettere tutti in sicurezza”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy