Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Spalletti: “Insigne? Non cambio rigorista per un motivo. Osimhen domani riposa. Su Lozano…”

Spalletti: “Insigne? Non cambio rigorista per un motivo. Osimhen domani riposa. Su Lozano…”

Le parole del tecnico del Napoli

Giovanni Frezzetti

Alle 14, per circa un'ora e 20 minuti, si è tenuta la conferenza di Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, che ha parlato, insieme a Koulibaly, alla vigilia della sfida di Europa League contro il Legia Varsavia. Tanti i temi trattati dal mister: dal turnover alla forma di alcuni singoli.

La conferenza di Luciano Spalletti

 (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

La conferenza di Spalletti:

"Domani è una partita decisiva. Se non vinciamo sarà dura restare in corsa per la competizione. Quindi avremo grandi motivazioni. Abbiamo un gruppo top che ci può consentire di restare nella competizione. Turnover? È offensivo parlare di turnover, abbiamo una rosa con tanti titolari. Questo intacca la professionalità e la qualità dei calciatori di cui parliamo. Giocheranno Demme e Mertens che sono due titolari. Juan Jesus potrebbe giocare a sinistra, ma devo valutare. Parleremo con lo staff tecnico e medico per capire la situazione. Ma l'importante è mettere in campo una squadra per vincere".

Su Insigne:

"Il capitano è sereno, può capitare anche a un leader di sbagliare un rigore. Ha qualità ed intelligenza, sa che in certi momenti bisogna reagire. Cambiare rigorista non ci darebbe certezza di fare gol".

Su Osimhen:

"Ci sono calciatori che hanno dei muscoli che sono differenti e hanno un struttura fisica diversa. Stessa cosa vale per Koulibaly. Domani potrebbe anche giocare, ma non dall'inizio. Abbiamo tanta qualità".

Su Mertens:

"Ci permette di avere altre soluzioni in attacco. Lo aspettavamo con ansia. Avere tanti giocatori dà varie soluzioni. Zielinski non sarà della partita".

Su Lozano:

"Hanno iniziato a crossare palloni in area e c'era bisogno di un difensore. L'ho tolto a un minuto dalla fine più o meno. Lui era dispiaciuto ed è comprensibile, ma è bastato tornare al campo per vedere come ha reagito e condiviso la vittoria con gli altri. Ora è tutto ok".

Sul gol col Torino e sulla forza del Napoli:

"Ci sono tante trappole in giro, se ne trovano e te le vanno a piazzare in tante. Gli ingredienti affinché diventi un Napoli fortissimo ci sono tutti. Ho avute tante grandi squadre. Sul gol col Torino si è visto il nostro calcio nello stretto. Pensiamo alla gara di domani, perché è un passaggio fondamentale e i calciatori lo sanno. Chi pensa ad altro meglio non venga negli spogliatoi".