Lecce, Donati: “Domenica spero di giocare! Il Napoli mi voleva nel 2016, ma il Mainz…”

Lecce, Donati: “Domenica spero di giocare! Il Napoli mi voleva nel 2016, ma il Mainz…”

di Francesco Melluccio

A Radio Marte nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giulio Donati, difensore del Lecce, che ha parlato della prossima sfida col Napoli.

LE PAROLE DI DONATI

Domenica spero di giocare! Anche contro il Napoli vecchia maniera sarebbe stata una gara difficile, ma adesso che la squadra azzurra si è ripresa, sarà ancora più complicato. Il Lecce sarà un banco di prova per il Napoli. Non ci siamo abbattuti dopo la brutta prestazione di Verona e allo stesso modo non ci stiamo esaltando adesso. Ci alleniamo con grande intensità per migliorarci e siamo consci che domenica incontreremo una squadra molto fisica e dalla grande qualità che non merita questa classifica. Demme è un grande giocatore e si vede subito l’intensità che ha dato alla squadra. Non ricordo di averlo affrontato in Bundesliga, però sono uno dalla poca memoria e potrei non ricordare. Callejon pure è in forma, ci ha preso gusto, lui e pure il mio amichetto Insigne. Entrambi stanno facendo molto bene, speriamo stiano calmi domenica.

Liverani e Gattuso non so se si somigliano perché l’allenatore del Napoli non lo conosco bene. Però, sono due tecnici che vivono il campo tutta la settimana e nonostante Gattuso fosse un giocatore molto aggressivo in campo, ha trasferito al Napoli qualità e bel gioco. Anche a Liverani piace giocare, dice sempre che dobbiamo mettere in campo coraggio. Il Napoli mi voleva nel 2016, ma in quell’anno non avevo la clausola perché ero appena arrivato al Mainz e non c’era modo di liberarmi. Non ci avrei pensato 2 volte però ed è un peccato perché mi sarei divertito molto in azzurro. Napoli-Lecce? Entrambe le squadre sono in fiducia noi avremo grande entusiasmo, ma il Napoli giocherà in casa e il San Paolo è una forza in più. Ricordo quel gol di Cavani in Napoli-Lecce, fu un gol stupendo. Al Mainz con Mateta? Vi svelo che 2 settimane fa mi scrisse perché col Napoli l’affare era concreto. Gli dissi di preparare immediatamente le valigie e non stare a pensarci, ma poi a quanto pare non se n’è fatto più nulla”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy