Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Di Napoli: “Inter-Napoli? Sfida importante per entrambe. Stimo molto Spalletti”

Luciano Spalletti (Getty Images)

Le parole di Arturo Di Napoli a Radio Marte

Sara Ghezzi

Nel corso della trasmissione 'Marte Sport Live' in onda su Radio Marte è intervenuto Arturo Di Napoli. L'ex giocatore e attuale allenatore ha parlato dell'imminente sfida di San Siro tra Inter e Napoli che potrebbe dire già molto sul proseguo del campionato. In particolare per i il sogno scudetto ei ragazzi di Spalletti.

"Inter-Napoli? Sfida importante per entrambe. Stimo molto Spalletti", le parole di Di Napoli

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Di seguito le sue parole a Radio Marte:

"La sfida è importante per entrambi, il Napoli ha qualcosa in più da perdere ma la gara è complicata per entrambe. Sono due squadre con talento e identità di gioco".

Su Handanovic e Ospina

"Handanovic oppure Ospina? Il secondo sta facendo molto bene, in questo momento è un gradino sopra".

Sulle difese delle due squadre

"Le due difese? Giocatori importanti e moduli diversi, io credo che al momento tutto il reparto difensivo del Napoli si stia comportando molto bene, gli uomini di Spalletti si sposano bene con i suoi codici, il Napoli può sognare di andare fino in fondo allo Scudetto, se lo merita la città.

Sul centrocampo delle due squadre

"A centrocampo penso che l'Inter sia un gradino sopra, c'è Barella che ha qualità e quantità pazzesche".

Sull'attacco delle due squadre

"In attacco c'è da divertirsi, penso che siano sullo stesso livello in questo reparto. Il Napoli ha un potenziale importante ma l'attacco dell'Inter non è da sottovalutare. Il complesso però farà la differenza e al momento il Napoli è più squadra".

Su chi preferisce tra Spalletti e Inzaghi

"Chi mi piace di più tra Simone Inzaghi e Spalletti? Penso che Spalletti si avvicini di più alle mie idee di un gioco più corale, a me non piace il 3-5-2".

Su Spalletti

"Spalletti si sta prendendo una grandissima rivincita, al momento è uno degli allenatori più preparati e mi piace come uomo, prende sempre posizione e questo mi piace molto".

Su alcuni rimpianti legati alla sua carriera

"Più rimpianti per il mio periodo con l'Inter o con il Napoli? Nell'Inter sono nato e cresciuto, nel Napoli potevo avere più occasioni ma il calcio è anche questo, le responsabilità principali sono le mie ma ho fatto una buona carriera. Se avessi dato continuità a Napoli avrei potuto avere una riconoscenza maggiore".