Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Montervino: “Spalletti insegna calcio, perfetto per il Napoli. E su Anguissa…”

FLORENCE, ITALY - OCTOBER 03: Luciano Spalletti manager of SSC Napoli gestures during the Serie A match between ACF Fiorentina v SSC Napoli  at Stadio Artemio Franchi on October 3, 2021 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Ai microfoni di Tuttomercatoweb, Francesco Montervino, ex calciatore azzurro, ha parlato del brillante avvio di stagione del Napoli di Spalletti e di alcuni calciatori della rosa, tra cui Anguissa ed Insigne

Edoardo Riccio

Quest'oggi, ai microfoni di Tuttomercatoweb, Francesco Montervino ha rilasciato alcune parole sullo splendido inizio di stagione del Napoli di Spalletti. L'ex azzurro, inoltre, ha citato anche alcuni nomi della formazione, tra cui Insigne ed Anguissa.

Montervino: "Non rinnovare il contratto di Insigne sarebbe una follia"

 (Getty Images)

Di seguito le parole rilasciate dall'ex Montervino:

Sull'inizio di stagione del Napoli e su Spalletti 

"Sarà per il rapporto e la stima che ho con lui, ma io mi aspettavo un tale avvio di stagione. Ha una squadra forte, serviva un allenatore che tirasse fuori il meglio da tutti i calciatori insieme, non tre-quattro alla volta. In questo Spalletti è il miglior interprete, si impone e insegna calcio. Venti anni fa era vent'anni avanti, quindi adesso è perfetto".

Su Anguissa

"Un'operazione da Premio Nobel. Giuntoli ha azzeccato diverse operazioni utili per alleggerire il bilancio: non capisco dove siano le difficoltà, essere così bravi e non vincere infastidisce. Mi auguro che possa colmare quelle piccole lacuna a gennaio: sono anni che a Napoli si gioca terzino Mario Rui e il resto tutti adattati. Questa la condanna più grossa che si fa".

Sul rinnovo di Insigne

"Non esiste un Napoli senza Insigne, sarebbe uno smacco troppo grosso per città e società, è uno che muore per la maglia e dimostra sul campo di essere il miglior italiano che c'è in questo momento. Sarebbe sciocco non rinnovare un calciatore così, una follia".