Rinaudo controcorrente: “Per l’obiettivo Champions si sta lavorando bene. Deluso da Koulibaly e Manolas”

di Domenico Riemma
gattuso

Dopo la vittoria del Napoli di Gattuso contro la Juventus, l’obiettivo stagionale che è la qualificazione ai gironi di Champions è un traguardo tutt’altro che precluso per gli azzurri. Di questo e non solo ha parlato ai microfoni di “Il Sogno Nel Cuore” su Radio 1 Station l’ex difensore partenopeo Leandro Rinaudo.

Rinaudo controcorrente: “Per l’obiettivo Champions Gattuso sta lavorando bene”

gattuso
(Getty Images)

Queste le sue parole: “Napoli è una città che ti dà tanto. È ovvio che la vivi meglio quando i risultati sono positivi, altrimenti le pressioni si fanno sentire. Per me è stata una tappa meravigliosa del mio percorso da professionista, ed auguro a tutti i calciatori di vivere ciò che ho vissuto io. Chi mi sta deludendo? Mi aspettavo di più dalla coppia KoulibalyManolas. Comunque sono convinto che il Napoli abbia un’ottima rosa, ancora abbastanza giovane, e credo che possa far bene in campionato ma anche in Europa League. Poi ci sono episodi ed infortuni che possono condizionare una stagione intera, come sta succedendo in questo periodo. Le assenze stanno influenzando la continuità, ma, tutto sommato, credo che la squadra stia rispettando la tabella di marcia. Poi parliamo di una squadra che è da tanti anni in Europa, dunque bisogna fare un plauso alla dirigenza per la costanza di rendimento”.

I giudizi su Osmhen e sulla stagione degli azzurri

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

“Stagione deludente? Bisogna capire qual era l’obiettivo ad inizio stagione: se era lo Scudetto, allora la stagione è deludente, ma se si punta ad un posto in Champions si sta lavorando bene. La rosa a disposizione di Gattuso è inferiore a quelle di Juventus ed Inter, nonostante quest’anno si siano acquistati calciatori importanti e costosi come Osimhen. Può capitare che acquisti un calciatore da 70 milioni di euro e, causa infortuni, a fine stagione ne valga 40, ma fa parte del calcio, è il rischio imprenditoriale che si assume il presidente. Ovviamente al tifoso interessa solo vincere, non l’aspetto imprenditoriale. Talvolta, però, si creano alchimie, come nella gestione Sarri, dove si raggiungono risultati che vanno oltre il valore della rosa. Gattuso? Sta facendo molto bene, nonostante i vari problemi ambientali ed i numerosi infortuni. Il Napoli in passato, per 4 anni di fila, è stata la squadra con il minor numero di infortuni, sotto la gestione del dottor Alfonso De Nicola”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy