La Fifa rimescola le carte: “In campo solo alla fine di agosto. Serve prudenza”

La Fifa rimescola le carte: “In campo solo alla fine di agosto. Serve prudenza”

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Champions

La decisione del governo francese di portare l’inizio del campionato al prossimo settembre potrebbe rivelarsi un obbligo per tutti. In tutte le Federazioni calcistiche si parla di voler tornare in campo ma quando e come resta un mistero. Questo perchè la precedenza deve essere data alla salute pubblica che sembra ancora essere in grande difficoltà. A gelare le prospettive di federazioni, squadre, calciatori e tifosi è la stessa Fifa. L’edizione odierna de Il Mattino ha riportato alcune parole Michel D’Hooghe, medico belga e presidente del Comitato medico della Fifa.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE PAROLE DEL MINISTRO SPADAFORA

La Fifa gela tutti

Fifa, la parola dei medici

 

L’uomo ha palato del possibile ritorno in campo, una prospettiva a cui guardano sia i club che la stessa Uefa. Un risultato che potrebbe rivelarsi più difficile del previsto da raggiungere. La strategia proposta, fino a questo momento, prevedeva il ritorno in campo in giugno per i campionati ed in agosto per le coppe europee. Le parole del medico, però, potrebbero stravolgere totalmente le carte in tavole ed avere un effetto anche sulla prossima stagione.

“Sono scettico. Non si dovrà tornare a giocare prima della fine di agosto o dell’inizio di settembre. Il calcio improvvisamente non è la cosa più importante della vita. Bisogna evitare il ritorno del virus, che non è impossibile. Dobbiamo essere prudenti, è una questione di vita o di morte”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy