Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Di Gennaro: “Ad un azzurro potrebbe far bene la panchina contro il Verona”

BARCELONA, SPAIN - FEBRUARY 17: Piotr Zielinski of SSC Napoli (L) celebrates with teammates Lorenzo Insigne, Victor Osimhen, Fabian Ruiz and Eljif Elmas of SSC Napoli after scoring their team's first goal during the UEFA Europa League Knockout Round Play-Off Leg One match between FC Barcelona and SSC Napoli at Camp Nou on February 17, 2022 in Barcelona, Spain. (Photo by Eric Alonso/Getty Images)

L'analisi di Di Gennaro

Giuseppe Canetti

Antonio Di Gennaro, opinionista, è intervenuto ai microfoni di Radio Marteper parlare delle principali vicende di casa Napoli e del calcio italiano, soffermandosi anche su Piotr Zielinski.

Le parole di Di Gennaro

 (Getty Images)

Di seguito quanto dichiarato da Di Gennaro:

"Il Verona? da quando c'è Tudor ha fatto un ottimo percorso, se entra in campo con un cattivo atteggiamento il Napoli potrebbe avere dei problemi. Il Verona ha grande qualità dalla trequarti in su, squadra che gioca molto bene e che sfrutta gli esterni di centrocampo".

Su Verona-Napoli

"Dovrà essere il Napoli in versione migliore, non quello di Cagliari, Milan o Barcellona. Se il Napoli fa il Napoli è una squadra superiore ma deve giocare a ritmi alti. Il Verona peraltro negli ultimi 15-20 minuti ha dei cali ma inizialmente il Napoli dovrà essere aggressivo. Verona può essere uno snodo importante per il Napoli perché vincere lì potrebbe dire molto. Accontentarsi del posto Champions League sarebbe non corretto? Non può essere il solo obiettivo, sono tutti in ballo ancora e il Napoli è sempre stato lì. Ha l'organico per continuare a lottare, sarebbe controproducente accontentarsi anche a livello di mentalità. Mai come quest'anno ho pensato che il Napoli potesse vincere lo Scudetto, visto anche l'equilibrio".

Sui cambi di formazione

"Zielinski arriva un po' lì e poi nelle partite che contano si perde. Zielinski deve dare qualcosa di più. Giusto che Spalletti non guardi in faccia a nessuno, l'organico c'è. Il Verona non ti consente di giocare e ha giocatori come Tameze che pressano dappertutto. Però ovviamente se ti infili bene tra le linee si può creare pericoli. Un turno di riposo a Zielinski potrebbe far bene comunque, il posto bisogna saperselo mantenere".

Sulla Serie A in generale

"Per certi versi era impensabile questo campionato. La Juventus ha due partite facili e poi lo scontro diretto con l'Inter, tutto può succedere. Allegri va di corto muso ma poi i punti contano".