De Laurentiis mette in stand-by stipendi, multe e rinnovi: gelo con i calciatori

De Laurentiis mette in stand-by stipendi, multe e rinnovi: gelo con i calciatori

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1
De Laurentiis, auguri compleanno

Napoli De Laurentiis| La Serie A vuole ripartire, ma l’ok definitivo potrà arrivare soltanto dal Governo. La stagione resta circondata da grossi dubbi: cosa succederà? Ancora presto per fare previsioni certe, ma le società spingeranno per il ritorno in campo a partire dal prossimo mese. Una Fase 2 anche nello sport, dunque. L’edizione odierna de La Repubblica analizza la gestione del presidente Aurelio De Laurentiis. Ecco un estratto dal quotidiano:

“La situazione di incertezza, al di là della programmazione certosina del Napoli, sta provocando lo stesso dei danni collaterali nei rapporti tra società e squadra. Il presidente ha infatti deciso unilateralmente di mettere in stand by tre questioni delicate, che sono tra l’altro strettamente legate tra di loro. La prima riguarda la sospensione immediata degli stipendi, con il mancato pagamento dell’ultima mensilità a giocatori, dirigenti, staff tecnico e sanitario”.

Non si può parlare di un taglio degli stipendi, almeno per il momento. Infatti, bisognerà prima trovare un accordo tra le parti per decidere e formalizzare la percentuale della riduzione dei compensi. La trattativa non è neanche partita, il numero uno del Napoli attende prima di conoscere gli sviluppi ed il futuro della stagione rimasta sospesa.

De Laurentiis mette tutto in stand-by: le ultime su multe e rinnovi

Carnevali
REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – DECEMBER 22: Giovanni Carnevali of US Sassuolo talks with Aurelio De Laurentiis of SSC Napoli during the Serie A match between US Sassuolo and SSC Napoli at Mapei Stadium – Citta del Tricolore on December 22, 2019 in Reggio nell’Emilia, Italy (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

SEGUICI SU INSTAGRAM PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

Il rapporto, chiaramente, non è dei migliori ed il dialogo tra club e calciatori (e dipendenti in cassa integrazione) rischia di diventare sempre più sofferto con il passare dei giorni. Il quotidiano spiega poi che la situazione descritta vale anche per gli altri due delicati temi: “lo spinosissimo caso delle multe per l’ammutinamento di novembre — arenatosi nelle secche dell’arbitrato in tribunale — e soprattutto quello relativo ai rinnovi di contratto. In ballo c’è in primis la sorte di Callejon e Mertens, entrambi in scadenza il 30 giugno. Ma friggono in tanti, da Maksimovic a Fabian, da Insigne a Meret, mentre Milik è a un passo dalla rottura col club. De Laurentiis li sta lasciando sulla corda, complice la situazione di emergenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy