Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Corbo oltre Napoli-Milan: “Bilancio più che positivo. ADL deve fare una scelta”

Corbo oltre Napoli-Milan: “Bilancio più che positivo. ADL deve fare una scelta”

Per ora il campionato è da 8. Il Napoli non è attrezzato per vincere ma per lottare..."

Giuseppe Canetti

Antonio Corbo, giornalista, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte per commentare le principali vicende di casa Napoli. Argomenti principali, ovviamente, la sconfitta degli azzurri contro il Milan di ieri sera e i contatti tra De Laurentiis ed Elysian Park.

Le parole di Corbo

 (Getty Images)

Ecco quanto dichiarato dal noto giornalista ai microfoni dell'emittente radiofonica partenopea:

"Non si può giocare in 8. Ci sono almeno 2-3 giocatori che ieri erano assenti. Pioli ha visto che il Napoli aveva il comando della partita ma ha arretrato Kessié sulla linea dei centrocampisti e ha creato la superiorità numerica a centrocampo. Il Napoli usciva male, non riusciva a costruire gioco. Purtroppo il Napoli ha dimostrato ancora una volta di non avere carattere e personalità. Quando il Napoli vince si dice che ne ha ma poi nelle partite importanti non ce l'ha".

Su Spalletti

"Consigli? Non deve caricare troppo questa squadra alla vigilia di partite importanti. Maradona lasciamolo riposare in pace. Bisogna conoscere Napoli: Spalletti è un bravissimo allenatore ma lui legge Napoli così come l'ha immaginata prima di venirci. Napoli è la città della concretezza, di chi deve sbancare il lunario ma anche della società civile. Non è la città del mandolino e dei sogni. Con i sogni non si vince: si vince con il lavoro e un progetto concreto".

Sulle ambizioni stagionali del Napoli

"Il Napoli non era partito per vincere lo Scudetto, ha fatto più di quanto dovesse finora e il merito va riconosciuto anche a Spalletti. Si è data possibilità di recupero alla Juventus in una situazione che sembrava irrecuperabile. Giudico il Napoli di partita in partita, non devo aspettare che Spalletti parli e decriptarne i messaggi. La squadra è discontinua, capace di grandi imprese ma anche di dare grandi delusioni. Tutto sommato il bilancio è più che positivo, per ora il campionato è da 8. Non è attrezzato per vincere ma per lottare. Occorre però portare il Napoli alla concretezza".

L'osservazione tattica

"Adesso servirebbe un centrocampo a 3 perché Lobotka ha bisogno di stare tra 2 giocatori. Bisogna irrobustire quella zona, contro il Milan è stato in inferiorità numerica. Non bisogna però fare voli pindarici. Spalletti deve accorgersi che Napoli è concretezza".

"La logica suggerisce questo. Ieri parlavo di questo. Il bilancio del Napoli è importante e può aderire a un fondo di investimento. Ma De Laurentiis deve scegliere tra Filmauro, Napoli e Bari".