Corbo: “Giua è rimasto nella regola. De Laurentiis deve prendere una posizione”

Corbo: “Giua è rimasto nella regola. De Laurentiis deve prendere una posizione”

Il giornalista Antonio Corbo ha analizzato la decisione di Giua in occasione di Napoli Lecce

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Napoli Lecce, le parole di Corbo

Intervenuto ai microfoni di Canale 8 in occasione del programma, condotto da Silver Mele, Ne parliamo il lunedì, il giornalista Antonio Corbo ha parlato di quanto accaduto in Napoli Lecce. Focus sulla decisione dell’arbitro Giua in occasione del fallo in area di cui è stato vittima Arek Milik. Un fallo giudicato simulazione da parte del direttore di gara che ha negato il rigore ai partenopei. Di seguito quanto evidenziato da CalcioNapoli1926.it

Le parole di Corbo

Il protocollo non obbliga l’arbitro Var a dire che è rigore. Deve e può intervenire segnalando l’opportunità da parte dell’arbitro in campo di andare a rivedere l’azione. Non può intervenire per quel che riguarda pressione. In questo caso, dovendo valutare la pressione del tocco, deve decidere l’arbitro. L’arbitro Var, in questo caso, ha segnalato l’opportunità. Giua è rimasto nella regola. C’è una cricità. L’arbitro senza coprire il labiale ha dimostrato arroganza che va contro il buonsenso e la correttezza della gestione. L’arbitro deve garantire la verità e la regolarità del campionato.Tutto questo non cambia perchè non c’è interesse da tutti. Nicchi è protetto da chi comanda. Se l’arbitro non detiene quei diritti di decidere allora anche chi comanda ha il futuro in bilico. Io critico De Laurentiis perchè deve prendere una posizione, non può mandare Giuntoli dire qualcosa con eleganze”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy