Cesarano: “Demme ha lasciato un ricordo stratosferico a Lipsia, voglio fare un appello”

Cesarano: “Demme ha lasciato un ricordo stratosferico a Lipsia, voglio fare un appello”

di Armando Inneguale, @ArmInne28
Cesarano

Rino Cesarano, giornalista, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Di seguito le sue dichiarazioni in merito alle ultime novità in merito alla squadra di Gattuso.

LE PAROLE DI CESARANO

“I dati del Napoli preoccupano. La situazione di criticità è sotto gli occhi di tutti. Ma voglio fare un appello agli opinionisti e agli addetti ai lavori. Non parlate di fallimenti e ultima spiaggia. Questa squadra deve ritrovare se stessa e non è dipeso dal risultato del match con la Lazio. Importante è il ritorno del tifo organizzato allo stadio, così i giocatori sentiranno la vicinanza dei propri tifosi. Un’altra cosa importante è anche recuperare gli infortunati.

Nella partita di ieri i tifosi del Lipsia hanno omaggiato Demme cantando il suo nome al minuto 31, il suo numero di maglia quando vestiva quella maglia. Questo vuol dire che il ragazzo ha lasciato nel cuore dei tifosi un ricordo stratosferico. Non vedo la necessità di non dargli spazio in campo da subito. Devono giocare coloro che hanno la testa sgombra, ad esempio Demme, Lobotka, Elmas, Lozano. Io dico che questo Napoli non può arrivare in fondo alla Coppa Italia allo stato attuale. Potrebbe anche vincerla ma parlare di vittoria non farebbe bene alla testa dei giocatori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy