Emergenza coronavirus, Cannavaro dona 30.000 mascherine e i respiratori al Cotugno: atto d’amore per Napoli

Emergenza coronavirus, Cannavaro dona 30.000 mascherine e i respiratori al Cotugno: atto d’amore per Napoli

di Sabrina Uccello

Napoli e i fratelli Cannavaro mai così vicini come in questo momento di profonda difficoltà. Dopo essere stati in città, i due ex calciatori sono tornati in Cina per proseguire la loro attività alla guida del Guangzhou. I Cannavaro nelle scorse settimane hanno cercato di dare i propri consigli al popolo italiano e in particolare napoletano, avendo affrontato in prima persona le difficoltà per la diffusione del coronavirus.

Fabio Cannavaro
Fabio Cannavaro (Photo by Getty Images)

CLICCA QUI PER L’ULTIMA ORDINANZA DELLA REGIONE CAMPANIA

La donazione di Cannavaro per la lotta al coronavirus

L’ultimo gesto speciale è stato quello di ieri. Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha fatto sapere che le risorse sono scarse per gli ospedali del Sud, in particolare per quelli della regione. Il sistema sanitario italiano, in generale, sta andando in difficoltà. Il numero di malati aumenta e anche le necessità di terapia intensiva.

Cannavaro mascherine Cotugno

Fabio Cannavaro ha indetto una raccolta fondi per la Croce Rossa, raggiungendo un totale di 300mila euro e inoltre ha donato 30.000 mascherine all’ospedale Cotugno di Napoli. Vi ha aggiunto poi dei respiratori polmonari per andare in soccorso di chi vive lo stato più critico. Un gesto di solidarietà e un atto d’amore per la sua Napoli e la sua gente.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy