Ancelotti: "Nessun calciatore è in vendita. Insigne è il nostro capitano"

Ancelotti: "Nessun calciatore è in vendita. Insigne è il nostro capitano"

Il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, ha parlato in conferenza stampa in quel di Dimaro

di Redazione

Prima conferenza stampa per il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti che ha deciso di incontrare gli addetti ai lavori tra le mura del teatro di Dimaro, dove la squadra sarà impegnata, nel consueto ritiro pre-stagionale, fino al 26 luglio. Di seguito quanto evidenziato da CalcioNapoli1926.it:

GHOULAM E CALLEJONSu Callejon non ci sono novità. Dimostra sempre affidabilità. Le novità ci sono per Ghoulam che, rispetto all’anno scorso, in questo periodo era da recuperare. Ci abbiamo messo del tempo ma oggi è un calciatore al 100%. Sono certo che rivedremo il Ghoulam prima dell’infortunio.

VERDI – Si è presentato bene. Non c’è nessun calciatore in vendita. Si allena con serietà e professionalità.

QUALITA’ – Per alzare l’asticella dobbiamo essere più veloci, dinamici ed avere più qualità con aggressività. Ci dobbiamo riuscire. Diventa necessario anche la qualità della rosa.

GIOCO – Abbiamo costruito il gioco da dietro in modi diversi. La linea cambia a seconda della squadra avversaria. Un vantaggio è la possibilità di tenere i difensori in area.

GIOVANI – C’è qualche giovane interessante. Alcuni li conosco già. Sono profili interessanti, una novità. Li valuteremo. La macchina infernale? Non è una novità. La usiamo per analizzare il carico di lavoro che prima veniva valutato con un cronometro ed i km percorsi.

LOZANO – E’ un profilo interessante. E’ un calciatore del PSV e non mi va di parlarne. Il Napoli di Ancelotti è anche quello dell’anno scorso quando sono stati presi calciatori in linea con le mie idee e quelle della società.

CENTROCAMPISTA – Abbiamo perso Diawara, Rog è rientrato. L’idea è di cercare un centrocampista simile a quello di Fabian. Un centrocampista moderno che deve fare tutte le posizioni del centrocampo. Adesso ne abbiamo due ovvero Fabian e Zielisnki. Speriamo di trovarne un altro.

DIMARO – In Canada ho visto qualche orso, qui no. Ci troviamo bene. Ci sentiamo ben voluti. Il campo è perfetto, la vasca di sabbia. Tutte condizioni per fare un ottimo ritiro. La vasca della sabbia serve per lavori di recupero per calciatori che hanno problemi alle caviglia e, poi, per lavorare sulla forza senza sollecitare troppo le articolazioni. Inglese la sta utilizzando per dei problemi alle caviglie.

BARCELLONA – E’ una novità. Quel periodo è importante per confrontarsi con una squadra di alto livello. E’ stata programmata bene questa preparazione. Iniziamo con partite di livello meno impegnativo fino a quelle più importanti.

JUVE – Si può battere la Juve in una stagione o in una partita. Se la batti, sei più vicino a vincere il campionato. La mia è una rivalità sportiva.

ATTACCO – Mertens e Milik hanno fatto una grande stagione. Milik veniva da due anni di inattività ma ha fatto tanti gol senza sfruttare i calci di rigore. Non mi focalizzerei su di un attaccante da area di rigore ma su chi migliora la rosa.

INSIGNE – Ha avuto un ottimo periodo nella prima parte a differenza della seconda. E’ il nostro capitano e da lui mi aspetto un atteggiamento da capitano.

PROSSIMA STAGIONE – La Juve resta la squadra da battere. L’Inter sembra voler rendere il campionato molto più competitivo. Il fatto che questo accada, resta un vantaggio. Sarri? E’ tornato in Italia. Nessuno si aspettava il suo arrivo alla Juve. Poi posso capire il tifoso dispiaciuto ma questo è professionismo.

MERCATO – Mi piacciono tanti calciatori. Non siamo con le mani in mano. Stiamo cercando le giuste opportunità. C’è tempo fino al 31 agosto e noi non abbiamo fretta. Non siamo con l’acqua alla gola. La rosa è competitiva.

DI LORENZO – E’ la prima esperienza in una squadra importante. Mi auguro continui a fare passi avanti. E’ serio e ci aiuterà sicuramente. Rivedere i nostri calciatori fare bene, fa piacere. Torneranno motivati e con esperienza.

ICARDI – E’ un ottimo giocatore. Apprezzato da tutti e da me. E’ già positivo che giocatori così importanti possano essere paragonati a noi. Avete fatto tanti nomi.

FUTURO – Abbiamo giocato tante ottime partite lo scorso anno. L’obiettivo è la continuità ed essere più aggressivi davanti.

OTTIMISMO – C’è maggiore entusiasmo. Ci dobbiamo mettere dle nostro con calcio di qualità, passione ed entusiasmo. L’obiettivo del San Paolo pieno è un grande stimolo per la stagione.

SCUDETTO – Dobbiamo ambire a giocare per vincere e raggiungere gli obiettivi. Siamo stati competitivi l’anno scorso ma adesso dobbiamo alzare l’asticella.

MANOLAS – Da parte di tutto il Napoli va fatto un ringraziamento ad Albiol. E’ stato un grande professionista. Adesso arriva uno dei migliori. Manolas ci permetterà di giocare un calcio più aggressivo. Ci permetterà di giocare, più volte, uno contro uno.

JAMES – La qualità del gioco è alla base e, quindi, l’idea è di giocare un calcio di qualità. Lo ha sempre fatto. James lo conosco bene. E’ un calciatore che al momento non è del Napoli, magari lo sarà o non lo sarà. Se un allenatore parla di un calciatore del Napoli, non sono contento. La volontà della società è di migliorare la rosa. Ci sono tante opportunità sul mercato che stiamo valutando. L’unica cosa certa è che non ho dato alcun ok per cedere un calciatore. Poi ci sarà la volontà di alcuni calciatori di cambiare aria e saranno momenti sui cui riflettere.

Non c’è stato il cambio. Il Napoli non lo ha fatto. Il Napoli sarà in line con quello dell’anno scorso. Vogliamo fare meglio. Non è stato fatto tutto quello che potevamo, nel senso che c’è rimasto del rammarico per la seconda parte della stagione. Abbiamo avuto sensazioni positive verso al fine e vogliamo ripartire da lì. Non ci saranno grosse novità dal punto di vista tattico. Non ci saranno novità se non consolidare quanto già fatto.

dagli inviati a Dimaro,

Maria Ferriero, Sabrina Uccello e Giuseppe Salerno
Redazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy