Udinese, Campoccia: “Surreale giocare a porte chiuse. Riprendiamo la Serie A e sacrifichiamo l’Europeo”

Udinese, Campoccia: “Surreale giocare a porte chiuse. Riprendiamo la Serie A e sacrifichiamo l’Europeo”

di Sabrina Uccello

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Stefano Campoccia, vice presidente dell’Udinese sulla situazione del coronavirus in Italia: “Situazione ad Udine la leggiamo sui giornali, c’è grande preoccupazione. Il Friuli non è ancora in una situazione come in Veneto o Lombardia, dove c’è una situazione vicina al collasso. La UEFA deve prendere una decisione, domani ci sarà una riunione anche con le Leghe per cercare un coordinamento. Nei giorni scorsi abbiamo subito questa discussione interna tra le parole del Presidente del Consiglio e Ministro dello Sport, poco gradite”.

Campoccia Udinese coronavirus

Campoccia sulla Serie A

“Giocare a porte chiuse è surreale, al di là dei risultati, è una situazione difficile. La soluzione migliore, per la società Udinese, è quella di proseguire il campionato una volta che il contagio sarà ridotto a costo di sacrificare l’Europeo. La Serie A sta rischiando? In questo momento non abbiamo segnali, in ogni soluzioni siamo a posto. Dobbiamo trovare la forza di avere una cabina di coordinamento italiana ed Europea. E’ presto per dare giudizi, certo è che da un punto di vista del sistema siamo tutti preoccupati”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy