L’interista La Russa: “Avevo paura di giocare a Napoli, poteva essere la sveglia”

L’interista La Russa: “Avevo paura di giocare a Napoli, poteva essere la sveglia”

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1
Gattuso Napoli

Il senatore Ignazio La Russa, grande tifoso nerazzurro, è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Punto Nuovo. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Inter-Atalanta? 3-2 e liberi tutti. Avevo più paura di Napoli-Inter, erano 17 anni che non vincevamo lì, ed il Napoli, inespresso, poteva svegliarsi. Sappiamo già che l’Atalanta è fortissima, quindi arriveremo concentrati. L’Atalanta sta giocando molto bene, ma non siamo la squadra a cui ha dato il 5-0. Caso curve a Napoli? Bisogna capire la questione della curva a Napoli, certi eccessi di regolamento non producono effetti positivi. C’è una cosa che invidio tantissimo all’Atalanta: il Papu. Quando i bergamaschi non conoscevano ancora Gomez, io seguo il Catania dopo l’Inter, mi ero permesso di consigliarlo a Moratti, ma la trattativa non andò in porto. Lo vorrei all’Inter, meriterebbe di stare tra i primi in Europa. Vidal o Eriksen? Vidal. Conosce Conte, ma guardando a giugno direi Eriksen”.

Napoli Insigne
NAPLES, ITALY – JANUARY 06. Lautaro Martinez of FC Internazionale vies with Lorenzo Insigne of SSC Napoli during the Serie A match between SSC Napoli and FC Internazionale at Stadio San Paolo on January 06, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Dall’Inter al caso del Malaga: il parere di La Russa

Victor Sanchez, allenatore del Malaga, è stato sospeso dal club spagnolo dopo che nelle ultime ore è stato diffuso sul web un suo video hot. L’Onorevole La Russa ha commentato così la vicenda: “Giusto sospendere un allenatore per un video privato? Non conosco il video, ma quando un uomo è pubblico un minimo di decoro deve tenerlo. Ci può stare che una società decida di non affidarsi a lui, perché perderebbe di credibilità: non mi scandalizza una cosa del genere, rientra nei rapporti tra datore di lavoro e dipendente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy