Juventus, Pjanic: “Affronteremo un Napoli orgoglioso, non sarà semplice. Punizione ravvicinata? La batto io come l’anno scorso!”

Juventus, Pjanic: “Affronteremo un Napoli orgoglioso, non sarà semplice. Punizione ravvicinata? La batto io come l’anno scorso!”

di Armando Inneguale, @ArmInne28

Miralem Pjanic, centrocampista della Juventus, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport. Il calciatore bianconero, il giorno dopo la vittoria contro la Roma in Coppa Italia, ha espresso il proprio parere sulla competizione. Per i bianconeri di Sarri, infatti, rappresenta uno degli obiettivi della stagione. Nel corso dell’intervista, poi, ha anche parlato della gara di domenica al San Paolo contro il Napoli. Di seguito le sue dichiarazioni.

LE PAROLE DI PJANIC

Pjanic
TURIN, ITALY – JANUARY 19: Miralem Pjanic of Juventus FC looks on during the Serie A match between Juventus and Parma Calcio at Allianz Stadium on January 19, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Siete soddisfatti della prestazione contro la Roma in Coppa Italia?

“L’obiettivo era quello di passare il turno perché vogliamo vincere questa coppa. Abbiamo preparato la partita rivedendo un po’ il match di campionato, sapevamo dove potevamo fargli del male e abbiamo sfruttato questo. In generale è stata una grande competizione”.

Sarri sta alternando il 4-3-1-2 al 4-3-3, cosa cambia per te nei due moduli?

“C’è uno degli attaccanti che scende a darci una mano. Spesso Sarri cambia modulo a partita in corso. Con la Roma abbiamo iniziato con il 4-3-3 ed è andata bene, sono arrivati ottimi segnali anche per Sarri. Poter cambiare modulo durante la partita è un punto di forza che dobbiamo sfruttare a nostro favore per il resto della stagione, sia in campionato che in Champions League”.

Cosa ti aspetti della gara del San Paolo?

“Il Napoli è sempre il Napoli. Ho visto le loro ultime due partite, hanno un po’ più di difficoltà in campionato ma hanno fatto una bella gara in Coppa Italia. Ci aspettiamo di trovare al San Paolo un Napoli orgoglioso, hanno un allenatore preparatissimo che sa far giocare bene la squadra. Non è semplice per loro preparare la partita in questo momento, ma sicuramente affronteremo un avversario forte. Daremo tutto per ottenere i tre punti, non sarà semplice ma questa è la nostra volontà”.

Se c’è una punizione chi la tira?

“Io (ride, ndr). Se è da vicino, perché no? Vediamo se capita, poi si decide”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy