Inter, Borja Valero all’attacco: “Il calcio si è fermato tardi, serviva prima un contagio”

Inter, Borja Valero all’attacco: “Il calcio si è fermato tardi, serviva prima un contagio”

di Mattia Di Gennaro
Borja Valero

Borja Valero, centrocampista dell’Inter, ha parlato ai microfoni di As attaccando il sistema calcistico reo di essersi fermato troppo tardi. Di seguito le sue dichiarazioni.

Inter, Borja Valero attacca il sistema calcistico

Borja Valero
Borja Valero (Getty Images)

“Sto bene, per fortuna ho tutta la mia famiglia a casa con me. Se fossi da solo, sarebbe più complicato. Ci stiamo tutti allenando con un programma che ci ha inviato l’Inter. Io spero ancora che la stagione possa essere portata a termine. Questo significherebbe infatti che i problemi più importanti, come la salute, si stanno risolvendo. Lo stop al calcio si è deciso troppo tardi. Si è dovuto contagiare un giocatore per fermare tutto. Il campionato si doveva interrompere prima”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy