Fiorentina, Commisso: “Alla notizia di Sarri sono saltato sulla sedia, ma non per gioia…”

di Francesco Melluccio
sarri

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni de La Nazione, per parlare delle proprie spese a causa del Covid e del possibile arrivo di Maurizio Sarri. Il patron Viola non è molto felice per la situazione che si è venuta a creare negli scorsi giorni, con le voci insistenti che vedevano l’ex tecnico del Napoli accasarsi a Firenze al posto di Prandelli.

LE PAROLE DI ROCCO COMMISSO SU SARRI

sarri de laurentiis

Di seguito l’intervista di Rocco Commisso ai microfoni de La Nazione

Mantenere la Fiorentina mi è costato più di quanto è costato a Platek rilevare lo Spezia. I fiorentini se ne rendono conto? Nel 2002, quando bastavano pochi soldi, nessuno si fece avanti.

Sarri? Sono saltato sulla sedia. Ma non per la gioia, per la furia di una notizia falsa, una patacca totale. E’ ingiusto nei confronti dell’attuale allenatore, Prandelli. Non è normale, dopo una vittoria 3-0, sentire più critiche che complimenti. Posso dire che con me la Fiorentina non rischierà mai il fallimento. Non so se altri, sia nelle passate gestioni, sia qualcuno oggi in lotta per lo scudetto, possano dire lo stesso”. Una piccola frecciatina alle squadre che pur di cercare la vittoria hanno rischiato seri provvedimenti per il Fair Play Finanziaro, con molti debiti da pagare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy