Fiorentina, Commisso: “Iachini è stato positivo al Covid-19, non lo sapevo”

Fiorentina, Commisso: “Iachini è stato positivo al Covid-19, non lo sapevo”

di Francesco Melluccio

Rocco Commisso, Presidente della Fiorentina, ha parlato durante la conferenza in occasione della ricorrenza dell’acquisto della società toscana. Lo statunitense ha parlato del tecnico Viola Beppe Iachini, che nel periodo di lockdown ha contratto il Coronavirus. Commisso inoltre, ha speso qualche parola sul futuro di alcuni giocatori, ad esempio di Federico Chiesa.

LE PAROLE DI ROCCO COMMISSO

De Paola su Commisso
 

Queste le parole di Rocco Commisso: “Anche il nostro allenatore Beppe Iachini è stato malato in questi mesi, non lo sapevo, ha tutto il mio supporto“. Anche il tecnico della Fiorentina quindi ha contratto il Covid-19, come i giocatori Pezzella, Cutrone e Vlahovic. Inoltre Commisso ha anche parlato dei diversi presidenti di Serie A: “Abbiamo sempre chiesto che il rispetto e le regole siano uguali per tutti, non voglio essere meglio degli altri, ma nemmeno secondo a nessuno. Io sono l’unico presidente che in un anno ha speso 300 milioni, e ho speso solo soldi miei, gli Agnelli non hanno più di 35% della Juventus, Suning ha un gruppo intero che controlla l’Inter, il Milan ha soldi non solo di Elliott. Se facciamo lo stadio, superiamo i 600 milioni di investimento, nessuno ha mai investito quanto me dai Medici fino ad oggi”.

SUL FUTURO DELLA VIOLA

Il Presidente Viola parla anche del mercato e del futuro di Federico Chiesa: “Come dice Pradè, quest’anno sarà molto differente. Non posso promettere niente, perché non voglio fare promesse che non potrò mantenere. La voglia del prossimo anno è di non rimanere mai più nel lato destro della classifica, possibilmente il più alto livello possibile. Grandi investimenti sono già stati fatti, e abbiamo giocatori di grande livello. Se poi si deve rafforzare, io sono disponibile a farlo”. Sul futuro di Chiesa e Castrovilli: “I ragazzi devono concentrarsi sulle prossime 12 partite, poi vedremo. Chiesa se vuole andare può andare, ma la Fiorentina dovrà avere la giusta valutazione. Castrovilli invece è una cosa diversa, ha esteso il contratto e vuole rimanere. Gaetano, non mi deludere, mi raccomando. Mi piacerebbe dare la 10 a Castrovilli, saremmo tutti felici di questa cosa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy