Roma, Diawara: “Sono arrivato qui dopo un anno difficile al Napoli, vi svelo chi è il mio idolo”

Roma, Diawara: “Sono arrivato qui dopo un anno difficile al Napoli, vi svelo chi è il mio idolo”

di Armando Inneguale, @ArmInne28
Diawara

Amadou Diawara, centrocampista della Roma, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Roma Radio. Nel corso della chiacchierata, il calciatore, ha parlato anche dei trascorsi a Napoli. Di seguito le sue parole in merito all’esperienza in azzurro e al suo idolo.

LE PAROLE DI DIAWARA

Diawara

“Venivo da un anno in cui avevo giocato poco a Napoli. Sapevo che, se solo avessi avuto la mia opportunità, avrei potuto dare il 100% o il 120% e l’ho fatto alla Roma. Ho capito cosa mister Paulo Fonseca voglia da me, dai centrocampisti, e mi sono inserito bene”.

“Cosa mi chiede il coach? Di mettermi bene con il corpo, aiutare i centrali per l’uscita del pallone, è un gioco divertente. Perché indosso il numero 42, lo stesso di Yaya Toure? Perché è un simbolo del giocatore africano in quel ruolo. Mi piaceva molto la sua visione di gioco, la sua tranquillità con il pallone, mi faceva impazzire da bambino. Devo fare più gol per somigliargli maggiormente? Sì, devo segnare di più. Scetticismo iniziale nei miei confronti? Era normale avere scetticismo nei miei confronti, dopo aver giocato così poco l’anno precedente. Ho aspettato il mio momento ma sapevo che, avendo continuità, non avrei deluso i tifosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy