ASL Torino sul caso Milan-Juve: “Non abbiamo alcun sentore sul rischio di un focolaio”

di Maria Ferriero, @m_ferriero
asl torino

In queste ore è esploso il caso Milan-Juventus con alcuni casi di positività al Covid registrati nelle ultime ore. Prima in casa dei bianconeri e poi tra le fila dello stesso club rossonero. Nonostante tutto, la squadra di Pirlo ha lasciato Torino per recarsi nel capoluogo milanese per la sfida di questa sera. Carlo Picco, direttore della Asl di Torino è intervenuto a Radio Punto Nuovo, ha fatto il punto sulla decisione.

ASL Torino, le parole sul caso Juve

asl torino
(Photo by Giorgio Perottino – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

“La vaccinazione sta procedendo bene. Caso Juve? C’è stata un’interpretazione non corretta di alcune parole del nostro direttore di dipartimento di prevenzione e noi ci atteniamo a quello che è il protocollo della FIGC voluto anche dalla UEFA. So che il pullman della Juventus è partito per Milano, siamo aspettando alcuni risultati ma non ci sono condizioni che ci facciano esulare dalle condizioni abituali. Abbiamo messo in quarantena in soggetti positivi e ci muoviamo in linea con le normative. Il protocollo riguarda le normative con le quali viene effettuata la quarantena attiva in particolare per ciò che concerne gli allenamenti. Attenendoci al protocollo, non facciamo errori di alcun tipo e penso che andremo avanti così.  Non abbiamo nessun sentore che ci sia nella Juventus un rischio di focolaio, in termini ipotetici. È ovvio che la salute pubblica vada salvaguardata e il dipartimento di prevenzione agisce in tal senso. ma, stiamo parlando di un elemento assicurativo e non riferibile a questo caso.

Il campionato di calcio a rischio? Questa pandemia ha messo in discussione molte cose, un po’ tutto è a rischio, ma la vaccinazione è un momento di speranza. Abbiamo ricevuto le prime quarantamila e ne abbiamo somministrate la metà. I negazionisti sono una cosa, i no vax un’altra. Ho fatto un video anche con il Professor Di Perri per spiegare e far scegliere consapevolmente. Riapertura scuole? La recrudescenza del virus c’è stata con la riapertura delle scuole, ha alimentato la seconda ondata. L’andamento della pandemia guiderà la riapertura delle scuole”.

CLICCA QUI PER VIDEO E FOTO ESCLUSIVE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy