Bagni: “Peggiore prestazione del Napoli dal punto di vista emozionale. Mertens e Osimhen cambi disperati”

di Mattia Fele, @FeleMattia

Gennaro Gattuso ha subìto con il suo Napoli una brutta sconfitta contro il Verona di Juric ieri pomeriggio, con il risultato di 3-1. Il piano gara del Napoli è sembrato fallimentare specie nel secondo tempo, dove la squadra scaligera ha sempre messo in difficoltà gli azzurri, costretti a loro volta a rincorrere e sempre in ritardo sulle seconde palle. Ora serve una scossa, ma si tratta già della sesta sconfitta in campionato (da non dimenticare la partita in meno, che sarà contro la Juventus, dove il Napoli ha fatto punti solo una volta in dieci anni). Ne ha parlato Salvatore Bagni, ex calciatore del Napoli, intervenuto quest’oggi ai microfoni di Radio Marte.

LEGGI QUI LE ULTIME NOTIZIE SUL CALCIOMERCATO LIVE

Verona Napoli, parla Bagni: “Peggiore prestazione sul lato emotivo”

(Getty Images)

Sulla prestazione di ieri, così Bagni:

“Mertens e Osimhen erano le mosse della disperazione, il nigeriano è entrato già nervoso. Penso che sia stata una delle peggiori prestazioni dal punto di vista emozionale. Hai subito un gol dell’1-1 ed eri in inferiorità numerica in area. I ritmi purtroppo rimangono sempre gli stessi, a volte sembra quasi che ai calciatori non importi molto. Vai in vantaggio per un regalo avversario, speri di cancellare quanto successo 3 giorni prima e poi diventi assente dal campo. Una volta subito il gol del pareggio il Napoli non esiste più. Cosa può fare la società? Le situazioni di mezzo penalizzano tutti, sia la dirigenza che la squadra. Penalizzano lo spogliatoio e i rapporti ed è una vita che si sentono questi discorsi”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER CLICCANDO QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy