Sissoko sul ritiro: “Da quello che leggo non posso dare colpe ai giocatori del Napoli”

Sissoko sul ritiro: “Da quello che leggo non posso dare colpe ai giocatori del Napoli”

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde

Momo Sissoko, centrocampista del Mali, ha rilasciato un’intervista alle colonne de Il Mattino in merito al ritiro azzurro. Poi conosce bene Ancelotti e Thiago Motta: ha speso delle parola anche per loro.

Sissoko: “Una settimana di ritiro è tanto”

 

Ritiro Da fuori è sempre difficile giudicare, ma da calciatore ricordo che una settimana di ritiro è tanto. Siamo giocatori e siamo uomini. Una settimana lontano dalla tua famiglia è troppo pesante, quindi penso che sia stata una situazione difficile per tutti: giocatori e staff.

Scelta dei giocatoriQuando a me è capitato abbiamo sempre cercato di parlare e di trovare una situazione per fare bene le cose. Purtroppo quel che emerge da questa situazione è solo un’immagine brutta per il Napoli e per i giocatori. Prima, però, c’erano giocatori importanti e di personalità che sapevano imporsi nello spogliatoio, ora tutti vogliono fare di testa propria.

Ancelotti cosa può dareCarlo è l’allenatore giusto per il Napoli, per fare grandi cose e per vincere. Per me adesso è l’uomo giusto. Certo, è strano che i giocatori non ascoltino l’allenatore, ma non sappiamo cosa è successo. Se devo basarmi solo su quello che leggo, non posso che dire che i giocatori hanno sbagliato.

Thiago Motta –  Aveva tutte le caratteristiche per fare l’allenatore già quando giocava e sono convinto che farà molta strada in questo nuovo ruolo. Mi piace come fa giocare la sua squadra. Ancelotti parlava molto con Thiago e gli trasmetteva tantissimo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy