“Ridicolo che i club non comunichino i nomi dei positivi! Sintomo di ignoranza. Vi spiego”

di Giovanni Ibello
Nuovo dpcm

Fabio Ravezzani e Franco Ordine, due notissimi giornalisti italiani, si sono scagliati contro l’uso eccessivo del diritto alla privacy in tema di Covid. Questo il pensiero di Ravezzani affidato a Twitter:

Privacy e Covid, non sta funzionando qualcosa?

Primi tre italiani vaccinati al Covid-19
RESTA SEMPRE AGGIORNATO

“Trovo ridicolo che molti club non comunichino i nomi dei calciatori positivi al Covid. Il diritto alla privacy è sacro certo, ma in questo modo sembra che il contagiato abbia qualcosa di cui vergognarsi, che ammalarsi sia quasi una colpa. Questo è solo sintomo di ignoranza”. Anche il giornalista Franco Ordine la pensa così, questo il suo messaggio affidato alla medesima piattaforma social: “Il fatto che alcuni club segnalino l’identità dei tesserati col covid e altri (Oggi il Verona) si rifugino dietro il paravento della privacy non va assolutamente bene. 1) non è un reato essere infetto; 2) bisogna dirlo per ricostruire eventuali incroci. Intervenga il ministero”. Ordine rincara, dunque, la dose.

SEGUICI SU FACEBOOK!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy