rassegna

Ounas, dalla possibile cessione al Marsiglia alla chance da titolare con Spalletti

Adam Ounas (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Adam Ounas è rientrato e ha scalato posizioni nelle gerarchie di Spalletti sfruttando anche la chance offerta dalle assenze in attacco

Domenico D'Ausilio

L'edizione odierna del Corriere dello Sport si sofferma sul momento dell'esterno del Napoli, Adam Ounas, sempre più in alto nelle gerarchie del tecnico azzurro Luciano Spalletti.

Ounas, scalate le gerarchie di Spalletti

 Adam Ounas (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Mai titolare dal 22 agosto e poi, all'improvviso, due volte dal primo minuto in quattro giorni. Giovedì con il Leicester, con tanto di gol dell'1-0, e ancora domenica con l'Empoli. A 25 anni appena compiuti, e dopo tre parentesi in prestito, Adam Ounas ha cominciato a trovare la sua dimensione tinta d'azzurro. Ha incontrato Spalletti e davanti a lui si è improvvisamente aperta una strada alternativa. A fine mercato il Napoli trattava la sua cessione con il Marsiglia e Adam era anche deciso ad accettare convinto che in Francia avrebbe trovato più spazio e maggiore continuità. Ma poi il signor Luciano spiegò sia al club sia al giocatore stesso quanto puntasse sul suo talento e il finale scontato è cambiato in un clic. A complicare i piani, però, sono state soprattutto le problematiche fisiche. Ma dopo l'ultimo infortunio rimediato in Algeria, con la Nazionale, Ounas è rientrato e ha scalato posizioni sfruttando anche la chance offerta dalle assenze in attacco. A dovere: benissimo con il Leicester e bene anche nella grigia serata con l'Empoli. E quello che era lo spacca-partite, ormai, è diventato una risorsa a 90 minuti.