Il Napoli riparte: finita l’epoca di Sarri. Si punta su quattro nomi

Il Napoli riparte: finita l’epoca di Sarri. Si punta su quattro nomi

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde

Il Napoli di Ancelotti è in un momento di crisi dopo le glorie di Benitez e Sarri. Questo non si presentava da anni, di conseguenza il clima partenopeo è rovente. Il Mattino ha analizzato come possa riparte il progetto azzurro.

Napoli, Sarri è andato. Si riparte da quattro uomini

 

La macchina del tempo non è stata ancora inventata. Altrimenti sarebbe facile riuscire a fare un bel salto nel tempo, andare avanti di qualche anno e scoprire cosa ne sarà del futuro degli azzurri. In assenza di questi arditi mezzi tecnologici, tocca basarsi sui dati attuali.

E’ finita l’epoca del Napoli di Sarri

In tal senso non serve nemmeno la sfera di cristallo per leggere troppo avanti e capire che molti della così detta «vecchia guardia» azzurra hanno fatto il loro tempo. Dopo essere stati protagonisti di pagine importanti nella storia del Napoli, Mertens, Callejon, Allan e lo stesso Insigne sembrano destinati a cambiare aria. L’ammutinamento del San Paolo della settimana scorsa è stata solo la punta di un iceberg che oramai si stava formando da tempo.

La fine di un ciclo che non ammette ripensamenti. Alcuni dei pezzi pregiati dell’ossatura del Napoli bello e spettacolare dell’era Sarri, infatti, si erano già persi nelle passate stagioni (da Reina ad Albiol, passando per Hamsik). E allora? Ripartire è la parola d’ordine in casa Napoli e per farlo la società ha già individuato i punti cardinali per tracciare la rotta. Meret è un grande nome dal quale ripartire, come lo stesso Di Lorenzo. Lozano è il campione in attacco, mentre Elmas sarà la luce in mezzo al campo.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. JuianoKrollMaradona - 1 mese fa

    ELMAS,mai fatto giocare, lozano come cartellino top, come prestazioni da valutare,forti meret e di lorenzo,i 5 nominati probabilmente hanno fatto il loro tempo a NAPOLI ma grandi giocatori da sostituire, x il prossimo anno vedremo che mercato E PROGETTO COME DITE VOI,
    ma prepariamoci a lottare x un posto in uefa e ritornare dove la STORIA
    che e’ quella che conta, ci appartiene, CHE NON E’CERTO TRA LE PRIME 3……….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy