GdS – Fabiàn Ruiz-Napoli, prove di rinnovo: ci sarà la clausola rescissoria

GdS – Fabiàn Ruiz-Napoli, prove di rinnovo: ci sarà la clausola rescissoria

Il Napoli e l’entourage di Fabiàn Ruiz stanno provando a rinnovare il contratto del centrocampista spagnolo

di Salvatore Amoroso, @sonosal_amoroso
fabian napoli

Il rinnovo di Fabiàn Ruiz è certamente una priorità del Napoli, forse anche di più di quelli di Callejon e Mertens. La società azzurra proverà a blindare il centrocampista spagnolo nonostante la scadenza attuale fissata a giugno 2023. Non c’è una clausola rescissoria nel contratto di Fabiàn Ruiz ma il rinnovo potrebbe prevedere questa opzione, certsamente con una cifra altissima. L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, ha analizzato proprio la questione rinnovi e si è soffermata sulla situazione di Fabiàn.

LEGGI ANCHE – MERTENS, IL RINNOVO SEMBRA LONTANO: LA RICHIESTA DEL BELGA

FABIÀN RUIZ-NAPOLI, PROVE DI RINNOVO

“La scadenza è lunga ma una discussione in corso c’è ed è anche interesse di Miguel Alfaro Garcia – agente della «You First Sport» che rappresenta il centrocampista – portarla avanti. Un contratto rivisto sull’ingaggio (attualmente di 1,5 milioni netti) e che fisserà una clausola rescissoria potrebbe consentire più manovrabilità allo stesso Fabiàn. Ma sulle cifre ancora si è lontani da un accordo, con buona pace per le attese spagnole”. 

(Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Fabiàn nel mirino delle big

Fabian non piace soltanto al Barcellona: in Spagna anche il Real Madrid lo segue, e in generale l’osservano i grandi club europei. Tuttavia il Napoli non intende privarsene, ragion per cui sta lavorando al suo rinnovoDe Laurentiis intende riconoscergli un aumento dell’ingaggio, inserendo però nel contratto anche una clausola rescissoria. Si tratterebbe di una cifra monstre da 180 mln di euro. Una strategia per placare le avanzate dei club esteri, ma anche per blindarlo e farlo diventare il perno del centrocampo azzurro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy