Multe Napoli, respinta istanza di sei calciatori azzurri: De Laurentiis può far partire causa per danni d’immagine

Multe Napoli, respinta istanza di sei calciatori azzurri: De Laurentiis può far partire causa per danni d’immagine

La Gazzetta dello Sport si concentra sul caos multe venutosi a creare in casa Napoli dopo l’ammutinamento del 5 novembre

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Napoli Inter, De Laurentiis

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport si concentra sul caos multe venutosi a creare in casa Napoli. Il giudice Arduino Buttafoco ha respinto l’istanza presentata da sei calciatori (Insigne, Lozano, Manolas, Mertens, Milik e Zielinski) che intendevano ricusare Bruno Piacci, l’arbitro nominato dal Napoli per i 24 collegi che dovranno formarsi, per decidere sulla richiesta di multe ad altrettanti calciatori, volute dal Napoli dopo l’ammutinamento del 5 novembre, quando la squadra
rifiutò il ritiro subito dopo la gara interna di Champions col Salisburgo.

Multe Napoli, De Laurentiis può far partire causa per danni d’immagine

Vista l’assenza di collaborazione fra le parti (rifiutata la nomina di alcuni presidenti), la decisione
spetterà ai tribunali competenti di Napoli (per le multe superiori ai cinquantamila euro, sedici collegi) e Roma (quelle sotto la cifra suddetta, i rimanenti otto). Insomma ci saranno altri round e sullo sfondo rimane l’incubo dei giocatori: la causa civile che Aurelio De Laurentiis intende far partire dopo la definizione delle multe per danni di immagine. Questioni che sembrano lontane dal campo, ma non è così. Anzi sono proprio quelle che non fanno dormire la notte il tecnico Rino Gattuso.

De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy