Milik multato per simulazione, il Napoli ha scelto di non fare ricorso: il motivo

Milik multato per simulazione, il Napoli ha scelto di non fare ricorso: il motivo

di Armando Inneguale, @ArmInne28

Il fallo da rigore su Milik, non fischiato da Giua, nel corso di Napoli-Lecce continua a far discutere. Stando a quanto riferisce l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, la vicenda avrà ancora strascichi e ripercussioni. L’attaccante polacco, infatti, accusato di simulazione è stato multato. La sanzione ammonta a 2mila euro, ma ciò che fa nascere il caso sarebbe il comportamento del Napoli nei confronti di questa decisione.

MILIK SANZIONATO, IL NAPOLI NON FA RICORSO

Milik e la beffa: il commento di Azzi ed Alvino

La linea del club azzurro, al momento, sarebbe quella di non fare ricorso. Il quotidiano, oggi in edicola, riferisce che Giua subirà uno stop, perché in campo ha capito poco o nulla delle dinamiche. Il club partenopeo, però, non farà appello scegliendo di mantenere il profilo basso. Il motivo? In questi casi non è previsto l’accoglimento, “quando il minimo edittale previsto dal CGS è applicato e in assenza di prove come confutano in toto la tesi arbitrale”.

Giua, invece, per il quale Nicchi aveva pronosticato una “Serie A in due anni” nel lontano 2017, è stato promosso alla CAN A nel 2019. “Una previsione da Nostradamus”. Il direttore di gara dovrebbe rimanere fermo il prossimo week end per turno di riposo e probabilmente anche quella dopo, per poi ricominciare magari come Quarto uomo o VAR.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. avvocato.porron_556 - 4 mesi fa

    Come Var? Ma per carità……Non ha capito o non voluto capire nulla come arbitro, figuriamoci come Var. La verità è che Giua è in mala fede, non ci sono attenuanti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy