Malore Dziczek, il medico sociale della Salernitana: “La situazione è seria, ma non c’è stato arresto cardiaco”

di Giovanni Ibello

 

Al momento del primo infortunio di settembre in allenamento furono fatte tutte le indagini di tipo neurologico  e cardiologico, con esito negativo. Alla luce di questo nuovo episodio ripartiranno tutti gli accertamenti necessari per arrivare ad una causa. In questo momento il ragazzo è cosciente, ricoverato all’ospedale di Ascoli. Dziczek non avrebbe mai avuto l’ok per rientrare in  campo se non avessimo fatto tutto il necessario per escludere patologie.

Dziczek, aggiornamenti sul suo stato di salute

getty

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!

La causa scatenante non è stata appurata, anche oggi ha perso i sensi e questa cosa indurrà grande cautela da qui alle prossime ore. Una crisi vagale, la seconda da settembre ad oggi. Siamo costantemente in contatto con i medici e con la società, posso dire che non c’è stato arresto cardiaco. La lingua era andata nel retrobocca ed è stato rianimato, c’è stato un pericolo perchè era in difficoltà respiratorie”. Queste le parole dello staff medico granata. Il centrocampista naturalmente resterà in ospedale, la Salernitana è in stretto contatto con l’ospedale e anche la federazione polacca abbia preso contatti con il club. Momenti davvero difficilissimi, sembra quasi inutile parlare di calcio. Lo si apprened da Tuttosalernitana, portale di informazione legato alle  vicende del club granata.

SEGUICI SU FACEBOOK!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy