Capello: “Napoli, occhio al Salisburgo. Sorpreso dalle lacune difensive”

Capello: “Napoli, occhio al Salisburgo. Sorpreso dalle lacune difensive”

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde
Capello

Fabio Capello, noto allenatore, ha rilasciato un’intervista in esclusiva nell’edizione odierna de Il Mattino in merito al Napoli di Carlo Ancelotti. Di seguito uno stralcio ripreso dal quotidiano campano.

Capello: “Occhio Napoli, il Salisburgo è forte”

Il match di Champions è pericoloso: “Vincere sarebbe un bel passo in avanti ma deve fare attenzione, non solo perché gli austriaci sono una formazione di buonissimo livello. Peraltro non è mai semplice per una squadra italiana tuffarsi in Europa: perché in serie A non si trova quasi mai l’intensità, la velocità, la capacità di soffrire fin dal primo secondo che invece c’è negli altri campionati europei”.

Cosa servirà: “Capire subito, fin dal primo secondo, dove si trovano e cosa devono fare. Quello che devono fare glielo dirà Ancelotti: loro lo devono solo mettere in pratica senza esitazioni, senza distrazioni, senza girarsi intorno per cercare di capire. Atteggiamenti che in Italia, magari, non paghi, ma in Europa ti costano caro. Quando giochi la Champions, c’è una differenza di sei gradini rispetto alla Serie A”.

Difesa punto debole: “La vera sorpresa è stata la difesa. Pensavo che fosse davvero imbattibile e invece in alcuni momenti è stato il punto debole. Certo, anche qui, è solo questione di sistemare un po’ le cose come mi pare Ancelotti stia già facendo. Perché ha giocatori di grande spessore nel reparto arretrato”.

Squadra vincente e non divertente: “Ancelotti sta continuando in un lavoro iniziato l’anno scorso, gioca bene e non gioca solo per divertire. Sta dando una nuova mentalità perché in questo sport l’importante non è partecipare, ma vincere. E con Carlo il Napoli è sulla strada giusta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy