Napoli, Koulibaly e Ghoulam agli studenti di Scampia: "Inseguite sempre i vostri sogni"

 
Koulibaly

VENERDÌ 13 SETTEMBRE 2019 ORE 7:53

Alessandro ha 14 anni e questa giornata difficilmente la dimenticherà. Frequenta il liceo linguistico Elsa Morante a Scampia e ricorderà la mattinata (di ieri) a lungo. Nella palestra della sede centrale di via Monte Rosa ci sono due ospiti inattesi. Che naturalmente conoscono tutti. E non c'è bisogno neanche di fare l'appello. Kalidou Koulibaly e Faouzi Ghoulam sono due campioni del Napoli lontani anni luce dallo stereotipo del calciatore patinato sempre sotto i riflettori.

Loro due al massimo ostentano una straordinaria umanità da dispensare in dosi massicce. All'ospedale Santobono non fanno mai mancare l'apporto ai bimbi meno fortunati: doni, selfie e un po' di conforto. Stavolta scelgono un'iniziativa diversa. L'obiettivo è augurare un buon anno scolastico ad un gruppo di adolescenti. Scelgono senza esitazione Scampia, quartiere difficile di Napoli che cerca un quotidiano riscatto attraverso gesti di normalità. Semplici e soprattutto non pubblicizzati. Koulibaly e Ghoulam arrivano senza annunci roboanti. Niente flash o telecamere, ma solo la passione dei 500 studenti, naturalmente conquistati dai fuoriclasse della squadra di Ancelotti. Ma per una volta niente calcio.


La vita è anche altro. Non si parla della sfortunata autorete di Torino che ha spianato la strada alla Juventus oppure della stato di forma del terzino algerino, ancora non al top della condizione. I protagonisti sono i ragazzi. Koulibaly si rivolge a loro in tono confidenziale e rilassato. Il messaggio è lo stesso pubblicato pure su instagram. 'Inseguite i vostri sogni: il futuro siete voi'.

Il boato è garantito. Sembra quasi quello del San Paolo dopo un anticipo dei suoi. Le parole vanno a segno. Koulibaly incoraggia la voglia di osare perchè nulla è precluso. Lui è partito da Saint Diè, cittadina francese, e adesso è considerato tra i migliori difensori al mondo. Non ha mai mollato e adesso è un fuoriclasse celebrato. La determinazione accompagna ancora Faouzi Ghoulam, pronto a cancellare il doppio infortunio che ha rallentato la sua ascesa. Ma il calcio non è tutto e se lo dice chi ci ha costruito una carriera probabilmente va ascoltato. 'Non tralasciate mai lo studio. E' fondamentale e rappresenta un tesoro prezioso', dice Ghoulam che poi insieme a Koulibaly si concede al bagno di folla: foto, cori e anche un dono all'istituto consegnato alla dirigente scolastica Giuseppina Marzocchella.

Le due maglie autografate saranno conservate gelosamente e rappresentano il simbolo di un giorno da custodire nella memoria di ognuno. Ovviamente non manca la celebrazione social. 'Dirvi grazie è poco', dice Alessandro. E qualcuno prova a strappare una promessa: 'La prossima volta venite anche da noi a San Giorgio?'. Magari Kolibaly e Ghoulam ci penseranno. Ma sempre con lasolita modalità. Senza clamore - lo riporta  Repubblica.