Pescara, il presidente: "De Laurentiis soddisfatto del suo Napoli. Attenzione a Palmiero"

Il presidente del Pescara Sebastiani ha commentato il momento del Napoli e la gestione societaria di Aurelio De Laurentiis.

 
pescara

GIOVEDÌ 12 SETTEMBRE 2019 ORE 19:50

Daniele Sebastiani, presidente del Pescara, è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Radio Marte. Il numero uno del club abruzzese ha commentato il momento del Napoli e la gestione di De Laurentiis in questi quindici anni. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

"De Laurentiis non l'ho sentito ultimamente, ma credo sia soddisfatto per quanto fatto. Il Napoli è attrezzato come lo è sempre stato sotto la sua gestione e se non avesse trovato una Juve di quel livello in questi ultimi anni, avrebbe vinto tanto.

Di Francesco è un mio carissimo amico e un allenatore bravo e preparato. Ha commesso però un errore: ha portato la Roma ai preliminari, poi la società ha smantellato la squadra e lui ha pagato per tutti e quest'anno ha scelto di tornare ad allenare in una piazza ideale, ma sta pagando l'incertezza societaria. La Sampdoria di Ferrero ha sempre avuto belle squadre e credo lo avrebbe fatto anche quest'anno se non ci fosse stata questa incertezza.


Napoli e Pescara sono due squadre diverse, ma entrambe alla ricerca di quell'equilibrio che in questo sport è fondamentale. Palmiero ha qualità importanti, è un '96 e quindi attenzione anche a chiamarlo giovane. Quest'anno sarà fondamentale per lui perché dopo aver fatto la giusta gavetta, si può capire dove può arrivare. Campagnaro ha 39 anni ed ha esordito quest'anno segnando anche un bel gol, abbiamo diversi vecchietti che però non mollano mai. Quest'anno in Serie B ci sono almeno 7/8 squadre che sulla carta sono superiori a noi come organico, ma tutto può succedere".