Napoli, non solo attaccanti: prime manovre per il dopo Albiol

 
Albiol

VENERDÌ 14 GIUGNO 2019 ORE 7:54

Il Napoli ha deciso da tempo di catalizzare per l'attacco gli sforzi ed il ricavato di gran parte delle cessioni di esuberi e rientri. Non a caso il nome caldo è quello di James Rodriguez, capace di giocare in tutte le posizioni dietro la punta nell'ipotetico 4-2-3-1 di Ancelotti in fase di spinta, ma non è da escludere neanche il doppio colpo con Lozano, seguito sin da gennaio. Per il colombiano infatti potrebbe sbloccarsi un prestito con obbligo di riscatto, permettendo al Napoli di non esaurire l'intero tesoretto. E l'insistenza nel provare a spostare all'anno prossimo il pagamento al Real è dovuta al fatto che - in modo inaspettato - potrebbe presentarsi un altro investimento da fare nell'immediato.

Il club infatti è in allerta pure per un centrale difensivo. Ancelotti più volte ha sottolineato l'importanza del recupero di Albiol, tornato brillantemente a fine stagione a far coppia con Koulibaly. La problematica però è rappresentata dalla nostalgia di casa, dove vorrebbe chiudere la carriera. Il Villarreal senza troppe difficoltà potrebbe presentarsi di nuovo come l'anno scorso per pagare la clausola, ma in quel caso il Napoli riuscì a convincere Albiol a restare con un rinnovo ed un adeguamento. Fino a fine mese c'è dunque l'insidia della clausola (intorno a 5-6mln di euro, fissata proprio in virtù di un patto tra il giocatore ed il club) e per questo Giuntoli si guarda intorno.L'opportunità ghiotta è la clausola da 36mln di Manolas, ma la richiesta d'ingaggio, così come la concorrenza, potrebbe portare il club a vagliare altre piste in caso di addio di Albiol - lo riporta  Tmw.