Napoli, a cena arrivano i complimenti di Adl a tecnico e squadra

 
cena

VENERDÌ 17 MAGGIO 2019 ORE 7:48

Serenità, compattezza ed anche soddisfazione in casa Napoli. Nella famiglia azzurra il clima è totalmente diverso da quello di delusione, o persino contestazione, di una parte della tifoseria. Lo testimonia la cena di fine stagione che è andata in scena ieri sera nella incantevole location di Villa D'Angelo al Vomero, con il suggestivo scenario sul Golfo, per stare insieme e celebrare (il sito ufficiale del club ha usato il termine "festeggiare") la conquista del secondo posto e l'ingresso in Champions per il quarto anno consecutivo.

Poco dopo l’inizio della serata, il presidente De Laurentiis infatti ha ringraziato Carlo Ancelotti e la squadra, rivolgendo un discorso al gruppo azzurro e a tutti i presenti in sala: "È stata un’annata bellissima grazie al lavoro di tutti voi. Sono entusiasta di aver trovato un allenatore come Carlo che è stato bravissimo perché ha saputo prendervi per mano e convertirvi ad un altro tipo di gioco“. Già nelle ore precedenti, a Tv Luna, aveva annunciato un ringraziamento a tecnico e squadra: "Stasera ringrazierò Ancelotti ed i ragazzi perché hanno fatto molto bene. C'era un cambio di allenatore, dopo tre anni intensi con Sarri che è un grande allenatore, c'era un nuovo gioco, bisognava tollerare e digerire questo modo di giocare diverso".


Il presidente è entrato anche nel merito della gestione Ancelotti, sottolineando la forza economica diversa della Juventus nell'ottica di un discorso di maggiore chiarezza con la piazza intrapreso proprio dal tecnico nelle scorse settimane: "Bisogna dare merito anche a Carlo di aver voluto impiegare quei giocatori pochi utilizzati, ed i nuovi che sono venuti. In tutto ciò può capitare perdere dei punti. Ma abbiamo 10 punti dall'Inter, 11 dall'Atalanta, 14 dal Milan, 14 dalla Roma, che di solito sono le vere contendenti e la dice lunga. Credo non ci si possa rimproverare nulla. La Juventus è lassù, ma sarà sempre complicato lottare contro chi investe molto più di noi e con chi si indebita molto più di noi" - lo riporta  Tmw.