Dopo la denuncia di De Laurentiis l’intervento di Giorgetti

La denuncia di De Laurentiis al Corriere «droga nelle curve ...»

 
De Laurentiis

GIOVEDÌ 16 MAGGIO 2019 ORE 7:54

DE LAURENTIIS - Le curve sono diventate «quartieri» aggiunti delle città, terra di nessuno o anche di mezzo, fate un po’ voi, che sfugge al controllo della legge, inchiodata dal presidente De Laurentiis alle proprie responsabilità («sono venti anni che ci si nasconde dietro a un dito») respinte blandamente da Giorgetti: «Non credo che al Viminale si dorma: si fanno passi avanti, anche se sicuramente altro bisognerà fare». E’ la malavita che si è impadronita d’una (larga) fetta degli stadi e l’ha trasformata in quell’azienda, in quei «negozi» in cui s’è radicato un traffico «stupefacente». «Ma quanto devono fatturare?».
E ora il problema non è squisitamente, e neanche eticamente, solo calcistico-sportivo, né è sufficiente chiedersi se sia il caso di lasciare che un proprio figlio vada alla partita, lì, in quella zona d’ombra dove è arrivato il momento di andare a far luce.
Cds