Europa League, il Napoli «ko» a Salisburgo: perde 3-1 ma è a quarti

 
Salisburgo

GIOVEDÌ 14 MARZO 2019 ORE 21:32

Il Napoli taglia il traguardo dei quarti di finale di Europa League, ed è la seconda volta nella sua storia recente. E’ bastato un solo gol, Milik al minuto 14’ del primo tempo per avere la meglio di un avversario, il Salisburgo che ha provato poi fino alla fine a mettere a segno i cinque gol che sarebbero serviti per andare eventualmente ai supplementari. Il polacco è lucido nell’analisi: “Una qualificazione importantissima, nonostante il Salisburgo abbia meritato la vittoria.

Il risultato dell’andata può averci condizionato, ma volevamo fare una bella partita. Non ci siamo riusciti ma sono felice per il passaggio del turno. Dobbiamo migliorare”. Gli austriaci ci hanno provato con ritmo, forza e intensità. La gara è finita 3-1 per gli austriaci e al triplice fischio finale Ancelotti ha esultato. E’ sembrata una liberazione per una gara che poteva mettersi anche male se il Napoli non l’avesse sbloccata nei minuti iniziali.


Il Salisburgo dopo i tre gol ha anche preso un palo, il Napoli aveva nel frattempo staccato la spina. Ancelotti è soddisfatto: “Avevamo preparato la partita esattamente come poi è andata, fare un gol subito e poi gestirla. Non avevamo i difensori centrali titolari e ci è venuto meno anche Chiriches. Nonostante questo è andata bene”. Non solo il forfait di Maksimovic e Koulibaly squalificati, il Napoli ha dovuto anche sostitire prima dell’inizio Insigne che ha avuto un problema durante il riscaldamento. Nel finale infortunio anche per Diawara. L’infermeria è affollata, ma adesso la squadra pensa al traguardo conquistato e al sorteggio di domani. Corriere del Mezzogiorno.