Salisburgo - Napoli, le pagelle: Milik fa a sportellate, Allan spento

Il Napoli perde contro il Salisburgo ma approda comunque ai quarti di finale di Europa League. Ecco le pagelle.

 
salisburgo

GIOVEDÌ 14 MARZO 2019 ORE 20:45

Il Napoli prova a continuare il cammino in Europa League, sfruttando il grande vantaggio maturato contro il Salisburgo la settimana scorsa. Alla Red Bull Arena termina 2-1 per i padroni di casa ma gli azzurri approdano ugualmente ai quarti di finale, nonostante una prova opaca.

Ecco le pagelle di calcionapoli1926.it:

MERET 6 - Inattivo nel primo tempo, sul gol di Dabbur non poteva fare nulla per evitare il pari e la prestazione in Europa è più che positiva.

HYSAJ 6 - Partita ordinata soprattutto in fase difensiva. E' l'addetto alle chiusure su quel lato e non soffre troppo le sgroppate degli esterni austriaci. Nell'ultimo quarto d'ora gioca da centrale per l'uscita di Chiriches e non ha nessun problema ad interpretare il ruolo


CHIRICHES 6 - Tanti dubbi prima del fischio d'inizio per la forma fisica e l'accoppiata con Luperto ma è più che positivo e fronteggia bene gli attaccanti avversari. Sul gol di Guldbranses è in posizione ma l'attaccante avversario gli scappa alle spalle e insacca facilmente. (Dal 77' MALCUIT 6 - Sostituisce l'infortunato Chiriches e si adatta subito bene alla voglia degli avversari stando attento alle incursioni di Ulmer).

LUPERTO 6 - Sufficiente e attento. Bravo in coppia con Chiriches, giustificata la scelta di Ancelotti di rischiarlo in una gara così importante anche se potrebbe fare qualcosa in più in chiusura.

MARIO RUI 6 - Buona prestazione, in ogni zona del campo. Entra in campo con la giusta concentrazione e "si mangia" Mwepu per portare in vantaggio il Napoli. Milik non può che ringraziare e depositare in rete.

ALLAN 5 - Macchia importante nel primo tempo: regala il pari al Salisburgo con un errore non da Allan. E' sembrato poco concentrato in quella circostanza e nel corso della partita non è il solito mastino: spento!

FABIAN RUIZ 6, 5 - Non avrebbe dovuto giocare per problemi fisici accusati prima del match ma Ancelotti non può fare a meno dello spagnolo, ricordando la disfatta di Reggio Emilia contro il Sassuolo. E' sempre molto attivo e va ad un passo dal gol del vantaggio con un sinistro dalla distanza che si spegne solo sul palo.

ZIELINSKI 6 - Ormai la fascia sinistra è sua ed è anche l'uomo che duetta con Mario Rui per il momentaneo 0-1 di Milik. Bravo in copertura e fondamentale in zona offensiva. (Dal 73' DIAWARA 5, 5 - Ancelotti lo schiera per dare muscoli e solidità al centrocampo ma non convince e continua il trend negativo).

CALLEJON 6, 5 - Quando non c'è Insigne è lui il capitano e dimostra di essere un vero leader di questa squadra. Ancora una volta gioca "alla Callejon", sacrificandosi e dando il massimo in ogni reparto.

MERTENS 6 - E' il compagno giusto di Milik, se con Sarri dava il meglio da centravanti, con Ancelotti è la classica seconda punta. Appoggia il compagno polacco molto argutamente e permette il gioco "sporco" degli altri. (Dall'88' YOUNES SV.).

MILIK 7 - E' ancora decisivo, così come nella gara d'andata e sigla il vantaggio dopo un quarto d'ora, portando la gara sui binari azzurri. Fa a sportellate con i difensori avversari e lotta a più non posso.

di Salvatore Amoroso

©RIPRODUZIONE RISERVATA