Nord, Bergamo: si combatte il razzismo con sportività e gadget

A Bergamo il club "Bergamo azzurra" combatte il razzismo

 
Nord

MARTEDÌ 12 FEBBRAIO 2019 ORE 8:46

Quando i tifosi diventano ambasciatori al Nord. E insieme di una cultura di pace e antirazzismo. Capita con il club Napoli Bergamo azzurra. Come riportato dalle pagine de Il Mattino, la loro sede è infatti, da pochi giorni, uno dei punti vendita del marchio «Figli del Vesuvio», un brand di gadget e moda identitaria che rifornisce molte associazioni azzurre nel Nord e in alcuni paesi d'Europa. "Ci sembrava che l'idea fosse in linea con i nostri principi: la diffusione, oltre che del tifo per la squadra, di una cultura millenaria che è stata arricchita dall'incontro tra popoli. E quindi il rifiuto del razzismo e della violenza negli stadi", dice il presidente Francesco Gioia. Tra gli obiettivi principali ci sono l'integrazione di napoletani e meridionali al Nord e la promozione una cultura di pace tra tifoserie rivali. Con azioni pratiche come invitare le tifoserie avversarie a vedere un match tutti insieme. Un bell'esempio di sport.
REDAZIONE