Giordano: "Il San Paolo vuoto mette malinconia. Milik è 'il bello di notte'. Koulibaly tra i più forti"

Giordano: "Il San Paolo vuoto mette malinconia. Milik è 'il bello di notte'. Koulibaly tra i più forti"

 
Giordano

LUNEDÌ 14 GENNAIO 2019 ORE 14:16

Intervenuto ai microfoni di Radio Marte, il giornalista Antonio Giordano ha rilasciato alcune dichiarazioni sul momento del Napoli.

"La Coppa Italia non riesce a calamitare pubblico, anche se il Torino ha fatto 16 mila spettatori. L'astinenza da partite non ha portato il pubblico allo stadio, il San Paolo semi vuoto e freddo mette malinconia.

Il gol di Milik? Mancava l'anca nel repertorio del gol di Milik, ora ci ha fatto vedere anche quella. Come l'avvocato Agnelli soprannominò Boniek 'il bello di notte', può valere lo stesso per il polacco. Ancelotti ha fatto qualche esperimento che può servire nel futuro, Insigne riportato a sinistra come ai tempi di Benitez. Ounas ancora da verificare da seconda punta alle spalle di Milik. Non c'è bisogno di dare spettacolo, l'importante era passare il turno per lanciarsi verso l'obiettivo.


Koulibaly? I tabloid scrivono del pressing del Manchester United e ritengono che il razzismo possa favorire la partenza di Koulibaly. L'estate prossimo il difensore può rappresentare un elemento di disturbo per il mercato azzurro. Miglior difensore al mondo? Sergio Ramos resta un gradino sopra. Nella storia del Napoli è tra i più forti, ma non si possono dimenticare Cannavaro, Ferrara e Bruscolotti".