Ancelotti: "Abbiamo parlato con Hysaj e l'agente. Razzismo? Non influenza la permanenza di Koulibaly"

Carlo Ancelotti è intervenuto in conferenza stampa al termine di Napoli-Sassuolo

 
Ancelotti

DOMENICA 13 GENNAIO 2019 ORE 23:13

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, è intervenuto in conferenza stampa così: "Insigne doveva giocare a sinistra e Ounas più vicino a Milik, perché Ounas a sinistra non vuole giocare (ride, ndr). Insigne ha unito quantità e qualità alla sua prestazione, in quella posizione sa giocare. Potevamo anche pensare a Zielinski a sinistra ma ha avuto l'influenza. Koulibaly e Allan eccezioni al turn over? I fatti dimostrano che hanno fatto una prima parte di stagione straordinaria, questo è stato il motivo per cui sono stati ruotati di meno. Nella valutazione di oggi, Fabian e Diawara hanno fatto molto bene".

DUE VOLTE A SAN SIRO - "Sarà molto bello, difficile ed emozionante. Inizia la stagione, entra nel vivo perché abbiamo subito partite importanti e a febbraio comincia anche l'Europa League. Speriamo di recuperare in fretta anche gli è acciaccato. Al presidente hanno l'ho visto ho detto 'buon anno'. Non abbiamo molte cose da dirci, credo che sia soddisfatto di quello che facciamo".


KOULIBALY E RAZZISMO - "No, il razzismo non porta un calciatore a voler andare via. Lui si trova molto bene a Napoli. E' dispiaciuto per l'episodio, non credo sia motivo scatenante per un addio. Manifesta sempre tanto piacere di stare qui, in questa squadra, città ma anche paese. Gli piace molto l'Italia".

CONDIZIONE E MERCATO - "Siamo abituati al mercato. Quando finirà, il 1 febbraio, comincerà quello di giugno. Non mi preoccupa, abbiamo le idee chiaro su cosa si deve fare. Condizione? I calciatori sono molto professionali, anche dopo una settimana di riposo. Spesso è meglio un giorno di vacanza che di lavoro. Sono tutti rientrati rigenerati".

HYSAJ - "Ha fatto qualche errore oggi, ma anche ottime cose. La questione Hysaj è stata ampiamente gestita con lui e col procuratore, manifestando la grande stima nei suoi confronti e quella che ha lui ad allenarsi e stare con noi. Gli altri e bassi sono comprensibili, credo che sia lui che il procuratore siano tranquilli".

MILIK E DIAWARA- "Diawara oggi molto ordinato e intelligente, si è accoppiato bene con Fabian. Milik ha confermato la vena realizzativa. Le pecca di questa partita è che nel primo tempo potevo sfruttare meglio il contropiede".